Andoid auto: cosa è e come utilizzarlo

550 0
550 0

Avere tutte le funzionalità di uno smartphone direttamente sul cruscotto della propria automobile. Un beneficio non di poco conto quello offerto dalla innovativa formula Android auto che dal 2014, anno di lancio sui mercati internazionali, ha collezionato consensi crescenti e oggi è una delle app più utilizzate.

I vantaggi di Android auto

In realtà è più corretto parlare di piattaforma multifunzione che consente di fruire delle svariate applicazioni per telefono attraverso i display delle autovetture. I vantaggi sono evidenti e non riguardano semplicemente la maggiore comodità bensì investono virtuosamente la sfera della sicurezza stradale. Non un dettaglio se si considera che recenti indagini statistiche hanno messo in relazione l’utilizzo (improprio e illegittimo) del telefonino durante la guida con un consistente numero di incidenti, spesso di grave entità.

In effetti l’installazione del sistema con visualizzazione diretta da display del mezzo non è una invenzione assoluta. Protocolli informatizzati come MirroLink ad esempio avevano già introdotto questa opportunità ma Android Auto rappresenta innegabilmente una evoluzione potenziata dell’ingegnoso metodo.

Come collegare Android auto al proprio veicolo

Tramite una connessione USB il sistema operativo fa comparire l’icona del celeberrimo robottino verde sullo schermo dell’auto. Non solo: analogamente a quanto accade per le versioni web mobile pensate per gli smartphone e per quelle realizzate per un classico pc, anche Android Auto è studiato in un formato ottimizzato per la fruizione durante la guida. Per sfruttarne al meglio le ottime potenzialità occorre servirsi di un veicolo compatibile.

Applicata la piattaforma digitale si procede alla prima installazione attraverso il proprio smartphone. Poi si collega quest’ultimo all’auto e davvero in pochissimo tempo l’interfaccia infotainment della vettura permetterà di fruire di Android Auto dallo schermo integrato in plancia. Cinque le schermate nelle quali si suddivide il sistema per altrettante direttrici principali di funzione: navigatore, chiamate, home (per le notifiche), musica, cruscotto.

Tutte le funzioni sono utilizzabili sia a contatto diretto manuale (touch) sia tramite comandi vocali. E se la vostra auto non fosse compatibile? Una possibile soluzione è ricorrere a un’autoradio di moderna fabbricazione che integri la funzione. Altra opzione è usare Android Auto come app dello smartphone e fare ponte sulla plancia. In tal caso occorre posizionare il telefono su una apposita plancia per non interferire mai con la guida. Oggi la gran parte delle applicazioni di maggiore diffusione supportano Android Auto, da WhatsApp al navigatore di Google passand per Spotify, Waze e molte altre. Resta ancora fuori per motivi di sicurezza YouTube.

Ultima modifica: 10 luglio 2019