Alettoni Formula 1: quale è la loro funzione?

175 0
175 0

Gli alettoni nelle auto sportive da competizione hanno un ruolo fondamentale, ma gli alettoni Formula 1 sono quanto di più sofisticato e in continua evoluzione l’aerodinamica applicata in ambito automobilistico possa esprimere. Si può tranquillamente dire che di stagione in stagione gli alettoni Formula 1 cambiano, e spesso non in dettagli di poco conto.
Vengono ridisegnati, nei particolari o nella forma sostanziale, per rispondere al meglio alle caratteristiche della vettura sulla quale vengono applicati e devono rispondere appieno alla funzione per la quale sono stati mutuali dall’aerodinamica in ambito aeronautico.

Alettoni Formula 1, più sono meglio è

La loro funzione principale è quella di assicurare la migliore tenuta di strada, sfruttando il principio aerodinamico di deviare il flusso d’aria che si crea ad alta velocità verso l’alto, in modo da spingere il veicolo a terra. A una vista superficiale, saremmo portati a pensare che gli alettoni Formula 1 si trovino soltanto sul posteriore delle monoposto da corsa della classe regina. E non è così.

Ce ne sono di diversi tipi e posizionati in modo equilibrato in vari punti della vettura. Non esiste una regola precisa, ogni team, in base agli studi condotti ne utilizza diversi. Ma quel che è certo è che gli alettoni Formula 1 sono davvero tanti. Possono essere frontali, oltre che posteriori, possono trovarsi anche davanti alle prese d’aria per il raffreddamento del motore. In realtà tutta la carrozzeria di una vettura da Formula 1 è studiata e costruita in modo da ospitare il maggior numero di alettoni possibile. La definizione tecnica è infatti di deviatori di flusso. E a forti velocità diventano un elemento fondamentale.

Le condizioni d’uso migliori per gli alettoni Formula 1

Le cose si complicano quando gli alettoni Formula 1 devono lavorare in condizioni di forte umidità, quando appunto il vapore acqueo si sostituisce in gran parte all’ossigeno. Diventa difficile per il pilota mantenere una perfetta aderenza alla pista, specie nelle curve. Anche a seconda della loro posizione sull’auto, gli alettoni Formula 1 assumono funzioni diverse. Gli alettoni frontali vengono definiti anche “pettini” per il flusso d’aria che riescono a catturare.

E un’equa distribuzione sulla monoposto consente che gli alettoni Formula 1 consentano un deflusso d’aria maggiore, anche se frazionato in più punti. Questo permette di avere un risultato maggiore che se gli alettoni fossero posizionati in un solo punto. Sarà infatti la somma delle deviazioni a dare un assetto migliore e più equilibrato, con un’aderenza all’asfalto sicuramente maggiore, in proporzione alla velocità.

 

 

Ultima modifica: 24 giugno 2019