Acquisto auto: consigli pratici per non sbagliare

893 0
893 0

Nella società odierna l’acquisto di un’automobile nuova rappresenta un momento emozionante per l’acquirente che, spesso e volentieri, tende a sottovalutare alcuni aspetti fondamentali. In questo articolo metteremo in evidenza le attenzioni che bisogna porgere, in modo da evitare errori di cui pentirsi dopo aver comperato la vettura. Vedremo nel dettaglio quali sono i consiglio per il miglior acquisto auto, in termini di costi, dimensioni, comfort e sicurezza.

Costi e valori

In primis, è necessario fare qualche ricerca in merito al mezzo da acquistare. Magari, comparandolo con vetture di prezzo similare per valutarne, secondo le proprie necessità, pregi e difetti. Svolto questo lavoro con dovizia e, soprattutto, senza fretta alcuna si può passare ad un’analisi del valore futuro.

Vi sono automobili che, malgrado il passare degli anni e l’inevitabile usura, mantengono quasi inalterato il proprio valore mentre altre, la maggior parte, che subiscono una celere svalutazione già dopo pochi mesi. In questo ultimo caso, l’acquirente si troverebbe in possesso di un mezzo che, seppur semi-nuovo, avrebbe difficoltà a rivendere ad un prezzo conveniente per se stesso.

La parola chiave, quindi, è rivendita quando ci si accinge all’acquisto. Difatti, un’auto di cilindrata maggiore e di una marca prestigiosa sarà sempre appetibile per una compravendita tra privati senza che il proprietario debba lamentarsi del ritorno economico derivante.

Dal momento dell’avvenuto acquisto sarà doveroso porgere l’attenzione sulla manutenzione ed i costi che ne conseguono: bollo auto, tagliandi, assicurazione ed eventuali manutenzioni meccaniche. Queste spese, possono influire pesantemente nel costo complessivo e futuro dell’auto quindi vagliarle con calma ha i suoi vantaggi.

Acquisto auto: tipologie consigliate

Recandosi ad un concessionario auto, si può optare per diverse tipologie di auto, tra cui:

  1. Una vettura a Km zero;
  2. In pronta consegna;
  3. O, per chi non volesse impegnarsi troppo economicamente, il noleggio a lungo termine.

Nella vasta gamma di benefici all’acquirente disponibili nel listino prezzi di un concessionario, vi è la personalizzazione parziale o totale del mezzo a seconda delle disposizioni del marchio ma anche, da non sottovalutare, il fatto di essere i primi ad usare la vettura.

Ovviamente, il costo sarà il più alto tra le opzioni sopra citate. Tuttavia, si sa, che le novità ed i lussi hanno un prezzo a cui andranno sommandosi le commissioni del concessionario.

Per chi, invece, volesse scegliere per un costo meno esoso pur mantenendo una certa qualità vi è l’opzione a Km zero. La differenza sostanziale con una vettura nuova sta nell’immatricolazione che, in questo caso, viene fatta dal concessionario stesso e conviene al papabile acquirente. Infatti, potrebbe risparmiare sino ad un 20% sul costo ultimo.

Vetture in pronta consegna

Come terza opzione vi sono le vetture in pronta consegna che risultano ottime per chi non voglia perdersi in tempistiche burocratiche. Tuttavia, sapendo che la personalizzazione non è considerata.

Di conseguenza, bisognerà accontentarsi di ciò che l’auto offre. Quarta ed ultima opzione è rappresentata dal noleggio a lungo termine, una scelta prettamente per chi ha necessità di disporre di un’auto per un breve periodo.

A seconda del tempo di noleggio il costo, però, potrebbe lievitare a tal punto che si potrebbe optare per comperare una vettura usata. Considerando anche il fatto che, acquistandone una di seconda mano, la scelta dell’acquirente sarebbe più vasta ed il mezzo resterebbe di sua proprietà.

Dimensioni ed optional

Scelta con cura la tipologia ideale di acquisto per le proprie esigenze, si può passare alla valutazione di dimensioni ed optional del mezzo in questione. L’acquirente dovrà considerare le tipologie stradali che andrà a percorrere solitamente. Inoltre, dovrà pensare anche alle persone con cui viaggerà la maggior parte delle volte.

Viaggiando spesso in fondi stradali impervi, ad esempio, sarà necessario prendere in considerazione l’acquisto di un fuoristrada. Mentre, per una scelta influenzata dalla moda del momento, sarà bene considerare che il mezzo soddisfi realmente le esigenze del cliente anche quando la moda avrà fatto il proprio corso.

Per le famiglie numerose

Per le famiglie numerose, invece, sarà ad hoc una sette posti mentre per chi abbia bisogno di meno volume interno andrà bene una berlina. La scelta potrebbe anche cadere su una vettura con ampio bagagliaio o cassone posteriore, perfetta per i lavoratori che debbono spostare spesso oggetti ingombranti.

Una volta chiarito il genere è ora di passare alla scelta degli optional. Questo è il momento più divertente per molti dell’intero acquisto, in quanto l’auto diviene personalizzata ed unica, ad immagine e somiglianza dell’acquirente. Tutto ciò, però, ha un costo che spesso risulta elevato. Quindi, sarebbe buona norma comparare i vari concessionari ed i prezzari degli optional, in modo da ottenere l’auto dei propri sogni al prezzo più conveniente sul mercato.

Da qualche anno a questa parte, grazie a marchi innovativi come ‘Tesla’, gli optional delle vetture hanno raggiunto tecnologie all’avanguardia che sembravano utopistiche.Tra le più gettonate, sembrano esserci i sensori ad ultrasuoni, che rilevando le vetture circostanti scongiurano ogni collisione aiutando il guidatore durante le manovre di parcheggio.

Alimentazione auto

Gli ultimi due step su cui soffermarsi per scegliere l’auto migliore alle proprie esigenze sono l’alimentazione e la sicurezza. L’alimentazione della propria vettura, ne condizionerà irrimediabilmente i costi di uso quindi bisognerà ponderare a dovere questa scelta.

Optando per una motorizzazione diesel il costo dell’auto lieviterà ma sarà compensato dal prezzo minore del carburante introdotto. Invece, il discorso sarà inverso per una vettura a benzina, dove il costo della vettura sarà minore ma il carburante inciderà maggiormente sul prezzo a cadenza.

Il Gpl, inoltre, risulta un’ottima soluzione per ammortizzare i costi nel tempo anche se l’eventuale installazione, qualora non fosse di serie nella vettura, potrebbe avere un costo elevato. Per una scelta eco-sostenibile vi sono, infine, le auto ibride o elettriche che, sebbene hanno un costo decisamente alto, rispettano l’ambiente e non necessitano di acquisto carburante futuro.

La sicurezza

Ultima, ma non meno importante, è la sicurezza del mezzo. Potrà essere visionata dando uno sguardo ai crash test effettuati dai centri specializzati prima di mettere la vettura in commercio.

In base a ciò, è possibile stabilire la qualità dei materiali utilizzati per la costruzione ed, oltretutto, la loro resistenza in caso di collisioni o tamponamenti.

Ultima modifica: 10 febbraio 2020