Accensione: come accendere la moto a spinta

16436 0
16436 0

Nel caso in cui la batteria sia scarica o il sistema di benzina presenti dei problemi, l’accensione della moto può avvenire a spinta.

Perché accendere la moto a spinta

L’accensione della moto a spinta è una tecnica che ogni motociclista dovrebbe conoscere. Si rivela infatti molto utile nel caso in cui si abbia la moto in panne. Ciò può essere dovuto dalla batteria ormai scarica o da inconvenienti legati al sistema di benzina. Per risolvere questi problemi è ovviamente necessario rivolgersi al meccanico. Ma con l’accensione a spinta è ancora possibile far partire la moto, tentando di ricaricare un po’ la batteria.

Prima di partire in questo modo, però, è opportuno capire se i problemi di accensione non siano dovuti ad altre cause più banali. La moto potrebbe infatti non partire per via della marcia in folle, del serbatoio privo di benzina, del cavalletto abbassato, dell’inserimento del blocco motore o, nelle moto più datate, dell’inserimento della valvola di sfogo.

Come fare

Per effettuare l’accensione della moto a spinta occorre innanzitutto inserire una marcia bassa. Di solito è la seconda quella più adatta per questa operazione ma, a seconda dei modelli, si può usare anche la prima. Fatto questo, tirate la frizione ed iniziate a spingere il mezzo davanti a voi. È preferibile avere un ampio spazio davanti a sé, poiché sarà necessario raggiungere una velocità di almeno 8 km/h. Una volta accesa, la moto potrebbe sbandare, motivo per cui è opportuno che la strada sia piuttosto libera anche lateralmente. Per facilitare la tecnica potete eseguirla in discesa. In tal caso, anziché spingerla e correre insieme a lei, dovrete montare in sella per controllarla al meglio.

Quando avete raggiunto la velocità richiesta, dovete rilasciare la leva della frizione e premere lo starter. Poi accelerate un po’ e, per evitare di perdere il controllo del mezzo, tirate nuovamente la frizione. Lasciando quest’ultima tirata, alzate i giri del motore in modo che la moto non si spenga. Mantenendo sempre il motore su di giri, ed evitando di spegnere il mezzo volontariamente, fate un giro. In questo modo andrete a ricaricare la batteria, riportandone il livello di energia elettrica ad un punto sufficiente per evitare ulteriori partenze a spinta. Se dunque il problema era dovuto a quello, l’avrete temporaneamente risolto.

Prima di terminare il giro, e spegnere quindi la moto, assicuratevi di avere ben chiaro quale fosse il problema originario. Eventualmente risolvetelo definitivamente dal meccanico.

Ultima modifica: 27 febbraio 2018