Acceleratore moto: come funziona

2614 0
2614 0

Il comando gas o acceleratore moto è un dispositivo azionato dal conducente che determina l’alimentazione del motore e la sua potenza.

L’acceleratore della moto è costituito da un comando a gas a manopola; la manopola potrà essere normale o assiale. In questo caso la manopola agisce direttamente sul cavo gas, facendo scorrere lo stesso in modo lineare lungo l’asse della manopola, per mezzo di uno scorsoio installato sul manubrio. La manopola della vostra moto potrà inoltre essere rapida o radiale. In questo caso la manopola girerà su una carrucola, posta lateralmente, che avvolge il cavo gas.

Per comprendere il funzionamento dell’acceleratore moto, bisognerà capire cosa succede quando si ruota la manopola del gas. Come mai la velocità di rotazione e la potenza del motore aumentano, e di conseguenza la moto accelera quando si da gas? Per quale ragione invece quando si chiude la manetta, la moto rallenta senza che si tocchino in freni? Il funzionamento dell’acceleratore moto dipende dalla valvola a farfalla, che quando si andrà ad accelerare, si aprirà in maniera maggiore, consentendo in questo modo una maggiore respirazione al motore della vostra moto.

Quando di decelererà, avverrà esattamente il contrario. Se la manopola è in posizione di riposo e il cambio è in folle, il motore girerà al minimo. Nei cilindri verrà aspirata solo una minima quantità d’aria e una piccola quantità di benzina, che consentirà il funzionamento del motore. La valvola del gas, in questo caso, rimarrà aperta solo in modo limitato, permettendo l’ingresso di una piccola quantità di aria e benzina nei cilindri.

Vogliamo tuttavia precisare che la valvola del gas non sarà sempre del tipo a farfalla. Se l’alimentazione non sarà a iniezione, ma bensì a carburatore, la valvola sarà del tipo a saracinesca (talvolta questo tipo di valvola è definito anche a ghigliottina). Il motore della vostra moto andrà a respirare in modo totalmente libero, solo nel momento in cui la valvola sarà spalancata, lasciando completamente libero il condotto dove passerà l’aria o comunque la miscela costituita da aria e benzina.

Questo accadrà quando la manopola di accelerazione del gas della vostra moto, sarà ruotata a fondo, qualora il comando sia diretto, ovvero realizzato con l’utilizzo di un cavo flessibile, che andrà a collegare i due componenti in questione, ovvero la manopola e la valvola del gas. Questo accadrà nella maggioranza dei casi. In alcune moto ad alte prestazioni, il comando è invece di tipo ride by wire, ovvero con una seconda valvola a farfalla nel condotto.

Ultima modifica: 1 febbraio 2018