Abs auto: come funziona il sistema anti bloccaggio

23551 0
23551 0

E’ uno dei sistemi di sicurezza presenti sull’auto dalle radici più datate, svolge una funzione importante tanto che l’abs lo si trova su molte auto.

Abs auto

 

I freni della nostra auto rivestono un ruolo importantissimo e la loro funzionalità e efficienza non può essere messa in discussione.

Va da sé che i controlli regolari e la manutenzione sono la base del mantenimento della loro efficienza e restano uno dei pilastri della sicurezza alla guida.

I vecchi sistemi di frenatura prevedevano i tamburi e le ganasce come sistema presente sulle auto, ma nel corso degli anni si è messo in evidenza come un sistema di frenatura a disco sia molto più efficace in senso pratico.

Ma oltre alle migliorie che nel corso degli anni hanno interessato i freni a disco in senso stretto come impianti, importante è stata la diffusione dell’abs, ormai praticamente su tutte le auto di nuova generazione, anche sulle utilitarie economiche. Ma di cosa si tratta?

Letteralmente si tratta di un sistema di assistenza alla frenatura, un sistema che svolge una funzione particolare, di anti bloccaggio delle ruote. Ma andiamo a scoprire come materialmente opera.

Come funziona abs

 

Chiarito il concetto che non si tratta di un sistema di frenatura in senso tradizionale ma di un sistema di assistenza alla frenatura, l’abs ha la funzione principale di evitare il bloccaggio delle ruote quando la frenatura avviene su terreni scivolosi.

Se provassimo a frenare su un fondo scivoloso con un’auto senza abs, si potrebbe generare un fenomeno che viene definito ‘pattinamento’, ossia le ruote, che si troverebbero ferme, non avendo aderenza farebbero scivolare via l’auto, provocandone una perdita del controllo di direzione.

L’abs, che si attiva attraverso dei sensori non appena viene premuto il pedale dei freni, genera una sorta di pressione intermittente dell’olio, le pinze che stringono i dischi e generano la frenatura, vengono in buona sostanza gestite affinché stringano e rilascino leggermente i dischi, il tutto con una scansione di millisecondi.

Questa scansione provocata dal sistema farà sì che le ruote non si blocchino e che si verifichi il fenomeno indicato sopra del pattinamento, di conseguenza la traiettoria dell’auto viene mantenuta anche su terreni difficili.

L’efficacia è sistema è indubbia e il controllo dell’auto viene migliorato in maniera esponenziale.

Non si tratta di un sistema facilmente installabile in un secondo tempo, non si può pensare di montare il sistema su un’auto che all’atto dell’immatricolazione non lo prevedeva. Ad oggi però in buona sostanza ogni auto lo possiede, in quanto ritenuto uno dei parametri fondamentali della sicurezza alla guida.

Ultima modifica: 29 dicembre 2017