Gomme invernali, quando sono obbligatorie

2187 0
2187 0

È scoccata l’ora degli pneumatici invernali. Da qualche giorno è diventato obbligatorio l’utilizzo di adeguate coperture per la circolazione su determinate arterie stradali, che tra un attimo vedremo nel dettaglio, e in particolari condizioni meteorologiche. Solitamente si usa parlare di “obbligo di catene” o di “gomme invernali” all’interno delle date fissate per legge. In realtà le disposizioni normative sono un tantino più variegate e anche le possibili opzioni non si limitano esclusivamente all’alternativa gomme termiche – catene da neve. Seguiteci per approfondire la questione.

Dove si applica l’obbligo

Le coperture ad hoc per superfici innevate o ghiacciate sono obbligatorie in un periodo dell’anno ben preciso e su alcune tipologie stradali. Non sempre e non dovunque, pertanto. La legge impone l’obbligo di montare coperture invernali solo sulla viabilità extraurbana a più intensa concentrazione di traffico. Ovvero in linea di massima la disposizione si applica ai tratti autostradali e alle strade extraurbane (primarie e secondarie). Su tali arterie l’obbligo è ricordato espressamente nei pressi dell’imbocco del tronco, laddove viene indicato dalla apposita segnaletica verticale. Su tutte le altre tipologie stradali non vige una disposizione specifica ma solo quella di procedere in totale sicurezza montando le catene al verificarsi di precipitazioni nevose o ghiaccio permanente. 

Come stabilito dalla Direttiva ministeriale 2013, infatti, i proprietari o gestori delle strade possono emanare proprie ordinanze purché in conformità alla direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Le ordinanze si applicano dunque al di fuori dai centri abitati. È però previsto che i Comuni possano adottare anche all’interno dei centri abitati i medesimi provvedimenti finalizzati a rendere obbligatorio l’utilizzo delle coperture da neve e ghiaccio. I cartelli segnaletici stradali devono essere conformi alla direttiva nazionale. Le ordinanze si applicano ai veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli che in Italia, a differenza di quanto accade in altri Paesi, non possono circolare affatto in caso di neve o ghiaccio sulla strada e di fenomeni nevosi in atto.

Quando si applica l’obbligo di gomme invernali

E veniamo dunque al punto: quando sono obbligatori degli pneumatici invernali? La già citata direttiva del ministero delle Infrastrutture indica la finestra temporale entro la quale è doveroso dotarsi delle giuste coperture: dal 15 novembre al 15 aprile, queste le date individuate per il 2020, in linea del resto con quanto già fatto negli anni precedenti. In tale periodo, sulle viabilità principali (autostrade, strade extraurbane) l’obbligo è in vigore a prescindere dalle condizioni climatiche del momento. Sugli altri tratti stradali invece risultano determinanti le precipitazioni e dunque, se non si è dotati di coperture termiche, è opportuno avere a bordo almeno le classiche catene. In caso di inottemperanza il Codice della strada prevede sanzioni da 41 a 168 euro nei centri abitati, da 84 a 335 euro se viene rilevata su strade extraurbane o autostrade.

Ultima modifica: 17 dicembre 2020