Come trainare una roulotte: guida sicura

159 0
159 0

Molti sono refrattari all’idea di agganciare una roulotte alla loro macchina, perché non se la sentono di affrontare la marcia con tutto quel peso dietro e li terrorizza l’eventualità di doversi muovere addirittura in retromarcia con tutto quel po’ po’ di roba al seguito.

Come in tutte le questioni pratiche, però, tutto sta nel prenderci la mano. Superate queste paure, vi diamo alcuni consigli su come trainare la roulotte in modo sicuro.

Come trainare la roulotte in sicurezza

Innanzitutto, per ogni automobile il libretto riporta la massa trainabile. Una buona regola, a questo proposito, sarebbe di acquistare una roulotte di massa inferiore a quella massima prevista per il vostro modello di macchina. Non vogliamo certo sollecitare eccessivamente il nostro motore.

Sempre a proposito di motore, è abbastanza ovvio che il propulsore più adatto al traino dellle roulotte sia il diesel. Nella guida con rimorchio al seguito, infatti, non è importante l’accelerazione, ma la coppia, e da questo punto di vista i motori diesel sono più performanti. È anche per questo che molti appassionati di roulotte preferiscono i SUV: per la loro potenza e stabilità, soprattutto.

Spesso, la scelta dei caravanisti cade sulle monovolume, che nel binomio macchina-roulotte offrono una buona aerodinamica. Molto gettonate sono anche le station wagon, per il loro essere auto per tutta la famiglia.

A questo proposito, alcuni marchi tedeschi offrono come optional dei dispositivi elettronici anti-sbandata che governano automaticamente motore e freni in caso di sbandata della roulotte. Accessori indispensabili per il roulottista sono anche, ovviamente, il gancio per il traino e le prolunghe per gli specchietti retrovisori.

Come trainare la roulotte: passaggi base

L’operazione principale con la quale i camperisti devono acquistare familiarità è quella dell’aggancio della roulotte. Bisogna avvicinare il gancio-traino all’occhio del timone, poi occorre sollevare la roulotte con la manovella del ruotino. Dopodiché si fa scattare la maniglia sul timone. La fuoriuscita di un perno sarà il segnale che l’aggancio è avvenuto correttamente.

Per avere la controprova che la roulotte sia agganciata come si deve, si può provare a sollevarla con la manovella di cui sopra. Se si sgancia, c’è qualcosa che non va e dovete ripetere l’operazione.

Una volta messo in moto e partiti, ricordate che per le roulotte ci sono limiti di velocità ben precisi: in autostrada non possono superare gli ottanta all’ora. Magari è un limite un po’ superato, ma se non altro ha il vantaggio che se lo rispettate salvaguardate il motore e anche la tasca, dato che un’andatura costante a 80 all’ora permette di consumare meno carburante.

Ultima modifica: 8 novembre 2018