Bosch punta sulla intelligenza artificiale al CES 2021

347 0
347 0

Bosch al Ces di Las Vegas 2021 punta sulla intelligenza artificiale. Preservare la salute delle persone e proteggere il nostro pianeta: Bosch punta sull’AIoT e sfrutta le possibilità offerte dai dati, dall’intelligenza artificiale e dall’Internet delle cose per creare soluzioni a vantaggio dell’uomo e dell’ambiente. “Combiniamo l’IA con la connettività formando l’AIoT, che ci aiuta a migliorare l’efficienza energetica e a combattere il coronavirus“, ha dichiarato Michael Bolle, membro del Board di Bosch. “L’AIoT presenta un potenziale enorme già oggi e che prevediamo di sfruttare ancora di più in futuro“. Con il motto “Sustainable #LikeABosch”, l’azienda ha presentato soluzioni intelligenti e sostenibili per la salute, la casa e la mobilità al CES 2021, quest’anno in modalità virtuale.

Tra le innovazioni presentate da Bosch c’è il primo sensore IA ad autoapprendimento al mondo per i dispositivi wearable e hearable nel fitness tracking. Poiché l’IA Edge viene eseguita sul sensore stesso, non è più necessaria una connessione a Internet durante una sessione di allenamento, migliorando così sia l’efficienza energetica sia la privacy dei dati.

L’azienda ha lanciato, inoltre, un sensore che misura fattori quali la qualità dell’aria e l’umidità relativa. Questo sensore fornisce informazioni sulla concentrazione degli aerosol nell’aria, dati che hanno acquisito una particolare importanza nella lotta contro il coronavirus. Per combattere il virus, anche le telecamere di sicurezza di Bosch possono essere d’aiuto: l’IA permette loro di eseguire un’ampia gamma di applicazioni specifiche per i clienti. Per esempio, le nuove telecamere con analisi video intelligente integrata eseguono una misurazione contactless della temperatura corporea, in modo anonimo e con una precisione elevata, con uno scostamento massimo di mezzo grado.

Inoltre, grazie a una soluzione software per la piattaforma aperta della startup Bosch Security and Safety Things, queste telecamere possono rilevare per esempio se il numero di persone presenti in un punto vendita è conforme alle norme anti-covid previste. La piattaforma è stata premiata con il 2021 CES Innovation Award Honoree, un riconoscimento che quest’anno è stato assegnato anche ad altre tre soluzioni Bosch. È stato premiato anche un misuratore di emoglobina portatile, che può rilevare l’anemia attraverso la scansione di un dito. Il dispositivo è particolarmente adatto per le regioni con accesso insufficiente all’assistenza medica. Dotato di IA, il misuratore di emoglobina fornisce il risultato entro 30 secondi, senza analisi di laboratorio e prelievo di sangue.

Il test PCR per il coronavirus

Attualmente, il miglior esempio di come l’innovativa tecnologia Bosch possa migliorare la salute e il benessere delle persone è rappresentato dal test PCR per il coronavirus attraverso il dispositivo Vivalytic Bosch che, oggi, fornisce i risultati ancora più velocemente. Laboratori, studi medici, case di cura e ospedali possono analizzare cinque campioni contemporaneamente. Una vera e propria “Tecnologia per la vita”. Grazie al software migliorato, i campioni positivi possono essere rilevati anche in meno di 30 minuti. Il sistema Vivalytic, costituito da un dispositivo di analisi e cartucce di test, è stato sviluppato grazie alla collaborazione tra i reparti di ricerca e ingegneria avanzata di Bosch, Bosch Healthcare Solutions e l’ospedale Robert Bosch.

Ultima modifica: 11 gennaio 2021

In questo articolo