Salone di Ginevra 2017, l’auto vola nel futuro. Per davvero | VIDEO

2163 0
2163 0

Al Salone di Ginevra 2017 non c’è ancora l’auto volante ma poco ci manca. Per la copertina di questo Speciale Ginevra abbiamo scelto il progetto Pop.Up, presentato da Italdesign e Airbus. Una delle maggiori attrattive di un Salone proiettato verso il futuro.

Pop.Up. è una sorta di car-sharing che include la modalità volo. Si tratta di un sistema di trasporto modulare completamente elettrico e a guida autonoma. Studiato per ridurre il traffico nelle sempre più affollate magalopoli del futuro prossimo.

Il cuore di questa innovazione è costituito da una sfera progettata per accogliere due passeggeri. Questa capsula in fibra di carbonio, di 2,6 metri di raggio, si integra grazie a un supporto gommato. A una piattaforma in carbonio dotata di ruote (grande quanto una piccola city car) per il trasporto via terra ma anche a un enorme drone, capace di sollevarla in cielo.

Proiettato in un ipotetico ma non troppo lontano 2030, il progetto prevede che l’utente possa selezionare via smartphone con una app il tipo di percorso. Scegliendo se utilizzare la modalità via terra, via aerea (con decollo e atteraggio verticale) o mista, a seconda delle condizioni del traffico.

Per chi appartiene alla generazione dello sbarco sulla Luna e dei romanzi Urania è un pezzo di futuro che si materializza. La città che si popola di piccole auto volanti trasforma in realtà la fantasia dei bambini degli anni Sessanta.

Futuro prossimo o remoto?

Certo lo sviluppo concreto di Pop.Up non sarà facile. Servono città intelligenti e connesse e regole per il traffico aereo. Ma intanto è bello lasciarsi andare al sogno che diventa realtà.

Ultima modifica: 16 marzo 2017

In questo articolo