Moto elettriche: alto il fatturato di Energica

1563 0
1563 0

Energica Motor Company è un azienda Made in Italy, che opera nel settore dei motocicli, in particolare è leader nella produzione di moto elettriche.

Nata nel modenese nel 2014 Energica Motor Company è la versione riqualificata e rilanciata di Crp, un’azienda familiare con più di cinquanta anni di esperienza motociclistica. Questa realtà ha fornito ufficialmente per lungo tempo i più noti costruttori automobilistici del mondo, anche i produttori delle auto di F1. Energica Motor Company è una particolare start up che possiede già in pratica molti anni di qualificata esperienza.

Considerata alla stregua di Tesla per le auto, nel mondo delle due ruote, Energica commercializza veicoli esclusivi e solamente in versione elettrica. Questo genere di motociclo è molto diffuso nel nord Europa e in America, e il progetto della società è di promuovere in maniera capillare anche nel nostro paese la conversione al veicolo elettrico.

I modelli di punta proposti sul mercato sono Energica Ego una versione due ruote supersportiva ed Energica Eva una moto streetfighter.

Il costo di una moto elettrica energica è piuttosto elevato, parliamo di circa 30 mila euro, questi veicoli vantano una percorrenza media di 150 km variabile in base al tipo di guida. L’unicità di queste moto è data da una tecnologia d’avanguardia che permette una ricarica rapida CCS Combo, la stessa utilizzata del settore automotive.

La società oggi ha un grande potenziale produttivo e questo nonostante abbia accusato alcune difficoltà proprio sul nascere. Costatando che ha iniziato a operare alla fine del 2014 e che l’esercizio 2016 è stato, di fatto, il primo anno di operatività,  i ricavi e le vendite furono attestati a 800 mila euro, in altre parole un livello inferiore a quanto prestabilito nel piano industriale presentato.

Considerato che le vendite di moto seguono un trend stagionale e i tempi di produzione sono stati rallentati a causa della quotazione slittata, l’azienda ha comunque recuperato velocemente il fatturato nel corso del 2017 e spostando gli obiettivi prevede di  raggiungere nel 2019 un break even, rispettando il progetto d’investimento iniziale e di poter commercializzare un numero pari a 2000 veicoli l’anno.

A pochi mesi dall’inizio del 2018 è confermata la crescita dei risultati aziendali che vanno  ben oltre le attese, infatti, l’azienda, conferma che già solo dopo il primo trimestre ha superato persino il venduto dell’intero 2017. L’ eccellente risultato in bilancio è dato dal lancio del terzo modello sul mercato la old-school elettrica Eva EsseEsse9, e alla partecipazione dell’ azienda al progetto MotoE.

Ultima modifica: 23 maggio 2018