Waymo self drive, l’incidente è causato da errore umano

299 0
299 0

Una Chrysler Pacifica a guida autonoma di Waymo è stata coinvolta in un incidente stradale. La Casa californiana ha denunciato l’accaduto al Department of Motor Vehicles il 19 ottobre. La colpa, però, è di un errore umano da parte del guidatore di sicurezza all’interno dell’auto.

L’incidente, secondo quanto riporta il San Francisco Chronicle, è avvenuto a pochi chilometri dal quartier generale Waymo a Mountain View. La Chrysler Pacifica stava occupando la corsia centrale di una strada a tre corsie alla velocità di 33 km/h. Una vettura nella corsia di sorpasso ha iniziato una manovra verso destra e in quel momento l’operatore umano ha preso controllo dell’auto Waymo.

Ha disattivato il sistema di guida autonoma e per evitare la collisione ha sterzato verso destra. In quella corsia, però, stava arrivando una moto a 45 km/h che ha tamponato la Pacifica. Waymo ha dichiarato che l’incidente sarebbe stato evitato se il guidatore umano avesse lasciato il controllo della vettura al software.

Nelle simulazioni, infatti, è stato determinato che l’auto di Waymo avrebbe rallentato autonomamente e avrebbe evitato la collisione con il veicolo che rientrava da sinistra. L’a.d. John Krafcik ha scritto sul suo blog che l’auto aveva un controllo a 360° di ciò che le accadeva attorno. “Il nostro sistema self-driving stava tracciando simultaneamente direzione e velocità di ogni oggetto attorno all’auto. La nostra tecnologia aveva correttamente previsto e anticipato sia il comportamento della vettura a sinistra, sia del motociclista“.

Ultima modifica: 7 novembre 2018