Waymo, la pioggia è nemica delle vetture a guida autonoma

530 0
530 0

Le vetture a guida autonoma di Waymo sembrano avere dei problemi con la pioggia. Recentemente è stato lanciato in Arizona il programma Waymo One. Una sorta di servizio taxi effettuato per mezzo di automobili self-drive, con un guidatore di emergenza a bordo. L’area nella quale sta avvenendo la sperimentazione è di circa 100 miglia quadrate attorno a Phoenix.

Gli utenti che vi partecipano sono stati selezionati dai 400 che hanno preso parte al programma First Riders, una sorta di precedente beta test di Waymo. Le vetture utilizzate sono i minivan Chrysler Pacifica. Uno dei partecipanti ha espresso qualche dubbio sulla tecnologia di guida autonoma in determinate situazioni.

The Verge riporta infatti le parole di Shawn Metz, uno dei partecipanti alla sperimentazione Waymo One. Mentre First Riders aveva imposto massima segretezza ai propri “tester”, non ci sono patti di riservatezza con questo servizio. Metz ha ammesso che in situazioni di pioggia battente, l’opzione self-drive viene disattivata. La sua esperienza riguarda una giornata di pioggia nella quale ha chiamato una Chrysler Pacifica. Quando la vettura è arrivata era il guidatore di emergenza ad avere il controllo della vettura.

Metz ha citato un’altra situazione nella quale la tecnologia self-drive è andata in crisi. Ossia in un parcheggio affollato di un centro commerciale nel periodo festivo. L’auto si è bloccata cercando un modo per muoversi nel mezzo dei tanti pedoni presenti. La Chrysler Pacifica si è come fermata ed è stata necessaria una chiamata al centro tecnico per riavviare il sistema.

Ultima modifica: 23 gennaio 2019