Toyota e guida autonoma, al CES arriva l’avanzatissimo P4

534 0
534 0

Toyota svelerà al CES di Las Vegas quello che definisce il più avanzato veicolo per i test di guida autonoma. Si chiamerà TRI-P4 e si basa sulla nuova Lexus LS. L’auto verrà utilizzata per testare due nuove modalità di tecnologia self-drive: Guardian e Chauffeur. La scelta della Lexus LS, sottolinea Toyota, è dovuta al telaio di nuova generazione e alla tecnologia di sterzo. L’auto fornisce infatti “grande agilità e consente manovre più reattive e delicate durante la guida autonoma“.

La modalità Chauffeur è di guida autonoma pura, senza ausilio di essere umano. Toyota spiega che può essere utilizzata in ogni situazione oppure per alcune sfere della guida precedentemente stabilite. Per quanto riguarda la modalità Guardian è stata studiata per gli appassionati della guida, dice Toyota. “E’ studiata per migliorare l’esperienza di guida dietro il volante, piuttosto che sostituirla“.

Rispetto all’ultimo prototipo, P4 ha due nuove camere per migliorare il controllo di quanto accade ai lati della vettura. Due nuovi sensori scannerizzano invece ciò che succede davanti e dietro dando un’idea totale di ciò che circonda la vettura. Il campo visivo dei nuovi radar è stato migliorato per avere una maggiore reattività nella individuazione di improvvisi ostacoli a breve raggio.

Il processore è stato migliorato e può elaborare molto più velocemente i dati, rendendo questo veicolo molto più avanzato del precedente. La reazione al contesto nel quale si trova avviene molto più rapidamente e il sistema computerizzato è ora alimentato dalla batteria ibrida dell’auto. La batteria da 12 V serve ora solamente come backup.

Ultima modifica: 7 gennaio 2019