Toyota fa il suo circuito per i test estremi di guida autonoma

581 0
581 0

Toyota ha annunciato di voler realizzare un sito di prova dedicato allo sviluppo e ai test delle sue auto a guida autonoma. Verrà costruito negli Stati Uniti, presso il Michigan Technical Resource Park a Ottawa Lake (in Michigan), dove è già presente un circuito da 1,75 miglia (poco meno di 3 chilometri) usato da Toyota per le tradizionali prove sui veicoli. Si tratterà di una sorta di riproduzione di un contesto urbano, con incroci, edifici, semafori e così via, sulla scia, ad esempio, di K-City, la città coreana artificiale dedicata alle auto a guida autonoma.

Leggi anche: In Michigan la prima strada che parla alle auto. Utile ai test per guida autonoma

In molti vedono in questo progetto di Toyota una risposta al recente stop ai test su strade pubbliche negli Stati Uniti, dopo il grave incidente con vittima che ha coinvolto un veicolo autonomo di Uber in Arizona.

Nel nuovo sito, in effetti, Toyota prevede di replicare i cosiddetti “casi limite” che possono determinare scenari troppo pericolosi per le strade pubbliche. I primi collaudi alla “cittadina artificiale” dovrebbero iniziare a ottobre.

L’azienda giapponese in realtà sta già utilizzando altri laboratori a cielo aperto per le sue auto senza conducente, come la Mcity dell’Università del Michigan o la GoMentum Station in California. Ma costruire una propria sede sarà utile per poter soddisfare meglio delle esigenze tecniche peculiari.

Ultima modifica: 6 maggio 2018