Test sulla guida autonoma per far tornare la fiducia

542 0
542 0

L’idea è della SAE International – una associazione statunitense che mette insieme aziende automobilistiche, istituzioni no-profit e del mondo delle Università – e si propone di cambiare i sentimenti degli automobilisti americani nei confronti delle auto a guida autonoma attraverso dei test su strada, informando il pubblico di quanto sia sicura l’automatizzazione e “portando in giro in macchina” chiunque sia dubbioso su questa nuova tecnologia.

COME VENGONO CONDOTTI I TEST

I test della SAE durano sei minuti. Un percorso cittadino per le strade di Detroit con una Chrysler Pacifica Hybrid di Waymo, per convincere anche gli automobilisti più scettici di quanto siano sicure le auto a guida autonoma. Lungo il percorso ci sono semafori, altre vetture, parcheggi, pedoni e segnali stradali. Un giro in macchina che ricalca più o meno quello che gli stessi automobilisti compiono ogni giorno.

LA FIDUCIA È IN CALO

Perché questi test? Perché la fiducia nei confronti delle auto a guida autonoma, secondo gli ultimi sondaggi elaborati da SEA, è calata nel corso del 2018. Una tendenza che preoccupa non poco gli addetti ai lavori, con fake news e luoghi comuni che prendono piede nell’opinione pubblica, nonostante ci siano i risultati dei tantissimi test eseguiti sulle strade di tutto il mondo ad affermare il contrario. Provare in prima persona, per chiunque ne abbia voglia, cosa voglia dire viaggiare su un’automobile senza conducente dovrebbe, nelle intenzioni dell’associazione americana, ridare fiducia agli automobilisti sul mondo delle auto a guida autonoma.

Ultima modifica: 22 aprile 2019