Tesla, guai con Autopilot dopo un incidente in Florida

1269 0
1269 0

I tempi per la guida autonoma totale non sono maturi. Dopo le parole, a segno di Akio Toyoda, sono arrivati altri problema Tesla con Autopilot.

Un incidente, nessun ferito, ma problemi. E’ accaduto in Florida che Model 3 con il sistema di guida assistita avanzata inserito ha urtato un’auto della polizia polizia ferma in sosta, con i lampeggianti accesi. Un fatto eclatante, ma nessuno si è fatto male, perché l’agente era fuori dalla vettura perché stava prestando soccorso a un’automobilista rimasto a piedi per un guasto a un Suv.

Autopilot da un po’ è sotto osservazione

Seppur tra i più avanzati e apprezzati in assoluto, ha mostrato alcune falle. La Nhtsa (National Highway Traffic Safety Administration) l’agenzia governativa statunitense che fa parte del Dipartimento dei Trasporti, ha aperto una indagine per 11 incidenti avvenuti con Autopilot (1 morto e 17 feriti) che una volta inserito non ha consentito di riprendere il controllo manuale in caso di emergenza. La faccenda non è semplice.

Situazione confermata dallo stesso boss di Tesla. Elon Musk ha definito “actually not great” (“in realtà non eccezionale”). Il pacchetto FSD di Autopilot, che anche come acronimo (Full Self Driving) non è prettamente aderente alla realtà, non potendo gestire da solo la vettura. Ci sono ancora molti passi da fare.

Tesla Autopilot full self driving - Tesla Full Self Driving
Autopilot Tesla

Un cambio di scenario, sia per Autopilot sia per intelligenza artificiale, ci sarà con il sistema hardware 4.0, che debutterà su Cybertruck per poi arrivare sigli altri modelli. Lo stesso Musk si aspetta molto da questa evoluzione.

Leggi ora: Tesla Model Y arriva in Italia, informazioni e prezzo

Ultima modifica: 31 agosto 2021