Tesla Autopilot, nuova funzione di fermata automatica agli incroci

1086 0
1086 0

Tesla Autopilot presto avrà una nuova funzione. La guida assistita di Model Y e Model 3 avrà una gestione per il traffico urbano e statale con il controllo e la fermata automatica in prossimità di incroci con segnale di stop o semafori.

Leggi anche: Tesla Model Y, caratteristiche, prezzo, dimensioni e prestazioni

Il volante sarà sempre nelle mani del guidatore, il self drive è lontano (e non affidabile, a nostro avviso), ma si tratta di una funzione di sorveglianza e intervento molto utile.

L’aggiornamento, ancora in fase di sviluppo, al momento è una specifica programmata per il mercato USA, ma è chiaro che sarà esteso al tutto il mondo.

In sostanza le Tesla Model Y e Model 3 agli incroci saranno in grado di riconoscere il funzionamento dei semafori (Stopping at Traffic Lights) e di leggere i segnali di stop (Stop Signs). Il tutto coordinato dalle 8 telecamere, dai 12 sensori a ultrasuoni e dal radar frontale, in sinergia con di dati del GPS.

Fermata automatica solo con Navigate

Proprio per questo motivo il sistema di fermata agli incroci è operativo solo se attivata la modalità Navigate sull’Autopilot. Ovviamente il funzionamento è ottimale in rettilineo, che i semafori non siano in posizioni eccessivamente “nascosti” e senza vettura davanti.

Il sistema indica il semaforo e la linea di fermata sullo schermo, sta a chi è alla guida l’ultima decisione. Ma se il semaforo passa a rosso o a giallo, la Tesla si ferma in autonomia.

Restano sempre funzionanti il mantenimento attivo della corsia e cruise control adattivo. Non funziona sugli attraversamenti ferroviari o ai caselli autostradali.


Leggi anche: Tesla Model 3, la prova di QN Motori

Ultima modifica: 3 aprile 2020

In questo articolo