Tecnologia LiDAR di Luminar sulle prossime Volvo per la guida assistita | VIDEO

965 0
965 0

Le prossime Volvo beneficeranno del contributo tecnologico di Luminar, azienda americana specializzata in software e sensori per il self drive, metterà a disposizione la sua tecnologia LiDAR (acronimo di Light Detection And Ranging) nella percezione degli oggetti. Utili a mettere in strada il primo modello della Casa svedese a guida completamente autonoma in autostrada.

Luminar LiDAR highway perception

La SPA 2, piattaforma modulare delle prossime Volvo, sarà pronta per essere utilizzata su modelli con guida autonoma con l’inizio delle attività produttive del 2022, quando la tecnologia LiDAR di Luminar verrà integrata senza soluzione nel tetto delle vetture.

Grazie all’aggiornamento over the air del software delle automobili basate sulla SPA 2, i clienti potranno optare per l’installazione della funzione Highway Pilot, che consentirà una guida in autostrada in modalità completamente autonoma; la funzione verrà attivata una volta verificato che le caratteristiche geografiche e le condizioni del traffico dell’area in cui ci si trova garantiscano che la guida possa avvenire in massima sicurezza.

L’orgoglio di Henrik Green, Chief Technology Officer di Volvo Cars

“Se introdotta in modo responsabile e in condizioni di sicurezza, la guida autonoma può essere potenzialmente una delle tecnologie in grado di salvare vite umane più di ogni altra nella storia. Equipaggiando le nostre vetture future con la capacità di visione di cui necessitano per prendere decisioni sicure, stiamo compiendo un importante passo avanti in quella direzione”.

Oltre alla funzionalià Highway Pilot, Volvo Cars e Luminar stanno anche valutando il ruolo che la tecnologia LiDAR potrebbe svolgere ai fini di un miglioramento dei futuri sistemi ADAS (Sistemi Avanzati di Assistenza alla Guida), per arrivare eventualmente a dotare tutte le future vetture basate sull’architettura SPA2 di un sensore LiDAR di serie.

La tecnologia di Luminar si basa sui sensori LiDAR ad alte prestazioni, che emettono milioni di impulsi laser per individuare con estrema precisione la posizione degli oggetti scansionando l’ambiente circostante in modalità tridimensionale, così da creare una mappa temporanea in tempo reale senza bisogno di connessione alla rete Internet.

Luminar Iris LiDAR

Numerose applicazioni

Al fine di abilitare la funzione Highway Pilot, la tecnologia di percezione di Luminar verrà abbinata a software per la guida autonoma e a telecamere, radar e sistemi di back-up per gestire funzioni quali la sterzata, la frenata e l’alimentazione a batteria sulle prossime Volvo equipaggiate per la guida autonoma. Messi insieme, tutti questi elementi consentiranno ai possessori di una Volvo che lo desiderino di accedere a una funzione sicura di guida completamente autonoma da utilizzarsi in autostrada.

“Presto la vostra Volvo sarà in grado di guidare autonomamente in autostrada se la vettura stessa valuta che ci sono i presupposti di sicurezza per farlo”, spiega Henrik Green. “A quel punto sarà la vostra Volvo a occuparsi della guida e voi potrete rilassarvi, distogliere gli occhi dalla strada e lasciare il volante. Col tempo, gli aggiornamenti del software in modalità over the airestenderanno le aree in cui la vettura può guidare autonomamente. Per noi garantire la sicurezza della guida autonoma significa optare per un’introduzione graduale di questa tecnologia”.

Tecnologia LiDAR di Luminar, la galleria fotografica

Leggi anche: Volvo XC40 Recharge T5, la prova. Il SUV mette la spina

Ultima modifica: 6 maggio 2020

In questo articolo