Subaru e ADAS, 5 milioni di auto vendute equipaggiate con EyeSight

3212 0
3212 0

Subaru ha annunciato che le vendite globali di auto equipaggiate con il sistema di assistenza alla guida EyeSight hanno superato i cinque milioni di unità nel giugno di quest’anno. Il traguardo è stato raggiunto dopo 14 anni e un mese da quando il sistema è stato introdotto per la prima volta in Giappone nel maggio 2008.

Il primato di EyeSight

 L’EyeSight è stato il primo sistema al mondo ad utilizzare esclusivamente la tecnologia della telecamera stereo per fornire funzioni di assistenza alla guida come il cruise control adattivo e la frenata pre-collisione che rileva non solo le auto, ma anche i pedoni, i ciclisti e i motociclisti sul percorso del veicolo. I modelli dotati di EyeSight attualmente rappresentano il 91% delle vendite globali della casa giapponese. In Europa, da quando la tecnologia è stata lanciata nel 2014, sono state vendute oltre 145.000 unità di veicoli equipaggiati con il sistema di assistenza alla guida. 

In Italia il totale delle auto vendute con EyeSight ha toccato le 12.700 unità. Il sistema di assistenza alla guida è stato lanciato per la prima volta nel nostro paese con la quinta generazione della Subaru Outback all’inizio del 2015. Oggi l’intera gamma, composta da Subaru XV, Outback, Forester e Impreza, è equipaggiata con il sistema EyeSight sin dall’allestimento d’ingresso al fine di garantire la massima sicurezza a tutti gli occupanti, elemento imprescindibile per ogni auto della Casa delle Pleiadi. 

Le telecamere stereo

Grazie alle capacità di riconoscimento superiori della sua tecnologia con telecamere stereo, EyeSight ha costantemente ricevuto le migliori valutazioni da agenzie indipendenti di tutto il mondo e ha contribuito a rafforzare le prestazioni di sicurezza preventiva di Subaru nel corso degli anni.

Uno studio di Subaru basato sui dati dell’Istituto giapponese per la ricerca sugli incidenti stradali e l’analisi dei dati (Institute for Traffic Accident Research and Data Analysis – ITARDA) ha rivelato che il tasso di incidenti dei veicoli dotati di EyeSight è dello 0,06% in Giappone mentre uno studio condotto dall’Istituto assicurativo per la sicurezza stradale (Insurance Institute for Highway Safety – IIHS) ha scoperto che il sistema riduce i tamponamenti con lesioni fino all’85% negli Stati Uniti.

Subaru Europe ha condotto un sondaggio interno in cui il 95% dei clienti intervistati ha dichiarato di sentirsi più sicuro alla guida di un veicolo dotato di EyeSight, il 35% ha riferito che il sistema ha evitato almeno un incidente e l’87% dei clienti ha rivelato che la presenza del sistema di assistenza alla guida con telecamere stereo sia stata un motivo fondamentale per l’acquisto dell’auto.

Grazie alla tecnologia EyeSight la Subaru Outback ha ottenuto il punteggio più alto del 95% nelle prestazioni di Safety Assist in tutte le classi di veicoli nel test di sicurezza Euro NCAP per il 2020-2021 e il miglior risultato mai ottenuto da un veicolo Subaru nei crash test Safety Assist.

Tecnologia sempre in movimento

Da oltre 30 anni dal lancio della prima stereo camera montata su veicolo nel 1989, Subaru ha continuamente migliorato la tecnologia delle prorie telecamere, il componente al cuore del sistema EyeSight. L’ultima generazione di EyeSight è dotata di una telecamera stereo ridisegnata che presenta un angolo di visione molto più ampio ed è combinata con un software di elaborazione e riconoscimento delle immagini migliorato che offre funzioni avanzate di assistenza alla guida in una più ampia gamma di situazioni. 

Subaru ha anche introdotto in Giappone il sistema avanzato di assistenza alla guida EyeSight X. Dotato della nuova stereo camera abbinata a quattro radar situati nei paraurti anteriore e posteriore, una mappa ad alta definizione di nuova concezione e un localizzatore del veicolo e altre tecnologie avanzate, EyeSight X offre funzioni estese come l’assistenza al cambio di corsia, il controllo della velocità prima di entrare in una curva e assistenza alla guida in caso di congestione del traffico, garantendo un’esperienza di guida più sicura e confortevole sulle autostrade giapponesi.

Il Subaru Lab

Nell’ottica di un miglioramento continuo delle prestazioni di sicurezza delle proprie auto, nel 2020 il costruttore nipponico ha inoltre aperto il Subaru Lab, una base di sviluppo dell’intelligenza artificiale nell’area di Shibuya a Tokyo, nella quale sta conducendo attività di ricerca e sviluppo per integrare le capacità di giudizio dell’IA nella tecnologia con stereo camera di EyeSight con l’obiettivo di migliorare ulteriormente la sicurezza dei veicoli.

Subaru continuerà a perfezionare le tecnologie di sicurezza primarie, attive, preventive, passive e connesse che sono alla base della sua filosofia di sicurezza a 360 gradi, al fine di fornire “Enjoyment and Peace of Mind” ai suoi clienti in tutto il mondo.

Leggi ora: Subaru Solterra, la prova di QN Motori

Ultima modifica: 1 settembre 2022

In questo articolo