Roborace, Acronis SIT Autonomous domina i round 5 e 6

874 0
874 0

Nell’ultima gara del Roborace, il primo campionato mondiale di corse motoristiche con vetture alimentate elettricamente a guida autonoma, Acronis SIT ha rivendicato la vittoria su Arrival Racing del Regno Unito, con cui il team aveva precedentemente condiviso la leadership del campionato. Altre squadre rimaste indietro comprendevano MIT Driverless, Università di Pisa e Autonomous Racing Graz.

Dopo il piovoso Bedford Autodrome in Inghilterra, il Las Vegas Motor Speedway avrebbe dovuto dare meno problemi alle squadre a causa del tempo. Eppure, diversi “incidenti di software” hanno iniziato a fare capolino quando una tempesta di sabbia anomala ha fermato la gara a metà giornata.

In queste condizioni, il team Arrival Racing ha avuto la meglio nel round 5. Il team Acronis SIT Autonomous è arrivato dopo: “C’è stato un temporale, e abbiamo avuto problemi di connessione alla pista, quindi abbiamo eseguito il nostro tentativo quattro volte, e alla fine, abbiamo finito i giri e mostrato risultati abbastanza buoni. Ma sfortunatamente per noi, abbiamo colpito due ostacoli aggiuntivi nell’ultimo giro, quindi siamo al secondo posto in classifica”, ha dichiarato Ilya Shimchik, Team Principal di SIT Autonomous. Il team Autonomous Racing Graz si è classificato terzo, e MIT Driverless e Università di Pisa non sono riusciti a completare la loro corsa.

Il giorno successivo, Acronis SIT Autonomous ha ribaltato la situazione nel round 6 con una performance impeccabile. Il team aveva analizzato con successo il suo set di dati del round 5 e messo a punto gli algoritmi durante la notte. In totale, Acronis SIT Autonomous ha raccolto 30 oggetti e colpito zero ostacoli, il che si è tradotto in due secondi dedotti dal tempo complessivo della squadra per ogni oggetto da raccogliere.

Nel round 6, Acronis SIT è stato ancora una volta seguito da Autonomous Racing Graz.

“Abbiamo avuto problemi simili a quelli di ieri [round 5], è stato una specie di guasto meccanico, motivo per cui abbiamo dovuto di nuovo cambiare auto“, ha spiegato Shimchik. “Dopo questo, abbiamo avuto un altro problema e il nostro software ha smesso di funzionare. Al nostro primo tentativo con la macchina successiva, non siamo partiti e siamo tornati ai box. Abbiamo notato dopo un paio di minuti che un altro software non funzionava in background, era il software di Graz, e il nostro software era mescolato con quello di Graz e non potevamo correre. Per fortuna, 20 secondi prima della fine del nostro tentativo, siamo partiti e abbiamo mostrato buoni risultati “.

L’Università di Pisa è arrivata terza, mentre Arrival Racing ha avuto 3 tentativi ma non ha finito. MIT Driverless aveva entrambe le macchine inutilizzabili a causa di un guasto all’albero di trasmissione. “Ho una sensazione mista perché non abbiamo visto altre squadre come Arrival e MIT in pista oggi. Inoltre, sono davvero felice che Pisa e Graz abbiano mostrato un buon risultato, e vediamo Roborace crescere “, ha commentato Ilya Shimchik.

La prossima gara (Round 7 & 8) si terrà il 28 marzo 2021.

Ultima modifica: 22 febbraio 2021

In questo articolo