Panasonic testa sedie a rotelle autonome in una stazione di Tokyo

676 0
676 0

Panasonic sta lavorando a una nuova soluzione di mobilità autonoma basata su un trio di sedie a rotelle elettriche. Queste sono dotate di un sistema di navigazione automatizzato chiamato “follow-the-leader”: una carrozzina è manovrata da un operatore, mentre le altre due seguono da sole la prima, appunto la “leader”.

Il progetto di Panasonic è di testare e rendere sempre più efficaci sistemi di trasporto autonomo in grado di operare in ambienti caotici e imprevedibili. Come ad esempio all’interno di un hub di scambio come la Takanawa Gateway Station di Minato, a Tokyo, stazione ferroviaria scelta appunto per mettere alla prova le sedie a rotelle elettriche Panasonic. L’azienda giapponese sta provando i suoi nuovi mezzi in un’area della stazione solitamente chiusa al pubblico, con l’obiettivo di valutare le prestazioni in un ambiente semi-esterno.

Le sedie a rotelle elettriche autonome di Panasonic sono in grado di accelerare, rallentare e fermarsi in modo autonomo, anche in caso di ostacoli improvvisi.

Leggi anche: Toyota e Panasonic: insieme per sviluppare batterie per auto elettriche

Gli studi e i progetti di Panasonic, come anche per altre aziende, è quello di riuscire a creare un sistema di trasporti che elimini l’elemento umano, contribuendo così ad aprire la strada verso applicazioni ancora più sofisticate, magari destinate a rivoluzionare la mobilità urbana.

Ultima modifica: 13 luglio 2020