Hyundai Mobis M.Vision S, mobilità autonoma e condivisa | VIDEO

1443 0
1443 0

Hyundai Mobis (crasi di Mobile e System), azienda del colosso sud coreano specializzata nell’hitech presenterà Vision.M S a gennaio 2020 al CES di Las Vegas.

Sarà un altro passo verso la guida autonoma e il trasporto condiviso, uno dei gol più ambiziosi dell’industria automobilistica per il futuro. Più remoto che prossimo, nella nostra opinione.

In ogni modo Vision.M S è una realizzazione interessante. Una piccola vettura a propulsione elettrica che viaggia da sola con le batterie che si possono estrarre e ricaricare, quindi probabilmente anche cambiare con altri accumulatori già pronti.

Hyundai Mobis Vision.M S è dotata, ca va san dire, di radar, lidar, telecamere e sensori per poter applicare un self drive totale. Con l’esterno e con i pedoni, comunica tramite LED con grafiche (“attenzione”, “avanti”) e luci. 

Nell’abitacolo, dove i passeggeri possono usare i comandi gestuali, il posto del conducente, con relativo volante, può essere installato. L’abitacolo in ogni modo è modulabile ai massimi livelli.

Hyundai Mobis Vision.M S non è stata annunciata per una produzione di serie. E’ una sorta di laboratorio dimostrativo.

Un antipasto del 2021

Ma molte delle tecnologie a bordo della piccola concept, specialmente i Lidar, saranno presenti sulle future Hyundai. Proponendo la guida assistita di livello 3, ovvero la guida semi-autonoma. Nonostante manchi la “legalità” per applicarla su strada, Hyundai ha detto che sarà pronta per il 2021.

Ultima modifica: 23 dicembre 2019

In questo articolo