Hyundai e Aurora per lo sviluppo di veicoli a guida autonoma entro il 2021

596 0
596 0

Hyundai e Aurora, società leader nello sviluppo della tecnologia self-drive, hanno annunciato oggi una partnership strategica volta all’introduzione di nuove Hyundai a guida autonoma entro il 2021. La tecnologia self-drive di Aurora sarà introdotta su modelli Hyundai sviluppati ad hoc. E verrà perfezionata attraverso programmi di test in città pilota. Nel lungo termine, Hyundai e Aurora lavoreranno per commercializzare veicoli a guida autonoma a livello mondiale.

La parole di Woong Chul Yang, Vice Chairman di Hyundai

Sappiamo che il futuro della mobilità è la guida autonoma. Queste tecnologie hanno bisogno di essere testate nel mondo reale, per accelerarne sviluppo e diffusione in maniera capillare, nella massima sicurezza. Le nostre avanzate tecnologie sviluppate in campo automobilistico, che comprendono le più recenti funzionalità in ambito sicurezza, insieme all’eccellenza rappresentata da Aurora nel Livello 4 della guida autonoma, porteranno avanti la rivoluzione nella mobilità, con Hyundai protagonista”.

Inizialmente, la collaborazione si concentrerà sullo sviluppo di hardware e software per la guida automatizzata e autonoma e dei dati back-end richiesti per il Livello 4 di guida autonoma – definito dalla SAE (Society of Automotive Engineers) come capace di operare in determinate condizioni senza alcun input o supervisione umana. Obiettivo finale lo sviluppo della guida autonoma in maniera veloce, diffusa e sicura.

Hyundai ha iniziato a testare veicoli autonomi su strade pubbliche degli Stati Uniti già nel 2015. Questo ottenuta l’autorizzazione dallo Stato del Nevada. Lo scorso anno, al CES 2017, è proseguito il collaudo in contesti urbani. Mostrando al pubblico le tecnologie self-driving con la IONIQ a guida autonoma.

SUV Fuel Cell Hyundai al Ces

La prossima settimana, al CES 2018, farà il suo debutto ufficiale a livello globale il nuovo SUV Fuel Cell Hyundai di quarta generazione, che sarà anche la prima Hyundai protagonista dei test di guida autonoma in collaborazione con Aurora. L’alimentazione a idrogeno – Fuel Cell – rappresenta una piattaforma ideale per implementare le tecnologie self-driving. Le quali richiedono una potenza elevata per supportare la quantità di dati e informazioni necessarie e il funzionamento dell’hardware. Come per esempio i sensori. Inoltre, le celle combustibili sono fonte di energia elettrica stabile che abbattono le preoccupazioni per l’autonomia di percorrenza. Che infatti arriva a 800km.

Al CES verrà presentata non solo la mobilità a idrogeno, ma anche la visione di Hyundai per l’utilizzo dell’idrogeno nella vita di tutti i giorni (Hydrogen Life Vision). Hyundai mostrerà inoltre una serie di nuove tecnologie. Come il riconoscimento vocale, perfezionato dall’intelligenza artificiale. E il monitoraggio delle condizioni fisiche e di salute del conducente. Questo in combinazione con i sistemi di assistenza alla guida.

 

Ultima modifica: 4 gennaio 2018

In questo articolo