Guida autonoma: in Cina Baidu si allea con Geely e Toyota

202 0
202 0

Baidu, il grande concorrente cinese di Google, ha siglato una nuova partnership con Geely e Toyota per lo sviluppo di veicoli a guida autonoma in Cina. La collaborazione fra le aziende prevede che Baidu fornisca il proprio know-how nel campo dell’intelligenza artificiale alle case automobilistiche Geely e Toyota.

Per quanto riguarda Toyota, Baidu metterà a disposizione nel prossimo futuro il proprio software chiamato Apollo Minibus, che sarà utilizzato sugli autobus a guida autonoma e-Palette del marchio giapponese (di cui avevamo parlato in questo articolo).

Non solo: Baidu esplorerà assieme a Toyota altre possibili applicazioni delle tecnologie di self-driving, su cui al momento non ci sono ancora dettagli precisi.

L’altra partnership, quella con Geely, prevede invece una collaborazione orientata allo sviluppo di sistemi di intelligenza artificiale e connettività tarati sul mondo dell’automobile.

In entrami i casi il fulcro è sempre la piattaforma open source Apollo di Baidu, nata nel 2017 e già diventata uno degli ecosistemi digitali più grandi nel campo della guida autonoma. Oltre 130 partner si sono già uniti a Baidu e ad Apollo, fra cui numerose case automobilistiche come Daimler, Ford, BMW e Volvo.

Ultima modifica: 9 luglio 2019