Ford brevetta la guida autonoma in fuoristrada. Self Drive off road

1043 0
1043 0

Ford brevetta la guida autonoma in fuoristrada. E’ il passo decisivo vero il self drive totale? Di certo l’offroad è il passo più impegnativo per la maggior parte degli automobilisti. Gli ingegneri di Dearborn hanno realizzato due brevetti, depositati, per la guida fuoristrada automatica. Senza pilota, adatta a pick-up, jeep, SUV, ma anche mezzi stradali.

Due sistemi per affrontare ostacoli e tratti difficili. Si tratta di una serie di sensori, anche di rilevamento ultrasonico, videocamere, radar, e lidar (per determinare la distanza di un oggetto o di una superficie utilizzando un impulso laser). Ma ci sono anche strumenti classici per il fuoristrada come misuratori di altezza dal suolo e sensori delle condizioni dell’asfalto, relativi e viscosità, ghiaccio e altro.

Ford brevetta la guida autonoma in fuoristrada
Sensori anche per rilevare il fondo: neve, fango o altro

Se la strada è troppo rischiosa, i passeggeri scendono

C’è anche il calcolo del rischio. In caso di possibilità di ribaltamento, la vettura sarebbe in grado di proseguire da sola, comandata a distanza. Chiaro che questi sistemi, utili a gestire modalità di guida, sospensioni e altro, inizialmente sarebbero di supporto. Ma la strada verso la guida autonoma su tutti i terreni pare davvero tracciata. E Ford, che proprio con l’F-150 ha il grosso delle sue vendite a livello mondiale, potrebbe trarne un vantaggio a medio termine.

 

Ultima modifica: 15 novembre 2017