Chevrolet non ha fretta per la guida autonoma sulle Corvette

714 0
714 0

Corvette sarà l’ultimo modello Chevrolet ad adottare sistemi di guida autonoma. Non c’è fretta, fanno capire i vertici della Casa americana. Più o meno lo stesso approccio di Porsche. La Corvette è un modello incentrato sul piacere della guida. L’idea è che togliere questa possibilità potrebbe non essere una bella idea per i clienti.

A puntualizzare il concetto è stato Tadge Juechter, capo ingegnere Corvette che ha parlato a GM Authority. “Lo scopo di Corvette e godersi il piacere della guida. Così pensiamo che Corvette sarà l’ultimo modello ad adottare tecnologie di guida autonoma. Non abbiamo nemmeno l’adaptive cruise control sulla vettura. Cerchiamo di limitare le dotazioni a ciò che è strettamente necessario per la guida. Ci aspettiamo che le persone vogliano guidare questa macchina“.

Musica per le orecchie dei duri e puri della guida. I sistemi di guida autonoma presentano diverse difficoltà sottolinea Juechter. “Per queste funzionalità vanno aggiunti ad esempio sensori nella parte anteriore, che possono compromettere i flussi d’aria“. Anche Chevrolet è comunque conscia che i sistemi driverless non potranno essere ignorati per sempre.

Per Corvette si sta studiando un sistema che possa insegnare ai guidatori le linee migliori e più veloci in pista. Qualcosa di simile a quello che sta sperimentando Porsche con il “Mark Webber self-driving mode” specifico per la pista.

Ultima modifica: 14 dicembre 2017