California, via ai test di guida autonoma senza supervisione umana

606 0
606 0

Dal 2 aprile, in California sono permessi i test di guida autonoma senza supervisione umana. Sorprendentemente, però, nessuna azienda impegnata nello sviluppo di questa tecnologia ha chiesto un permesso. Sono circa 50 le compagnie che in California lavorano sulle auto self-drive. La motorizzazione dello stato americano non ha però ricevuto nessuna richiesta per un permesso ai test.

Il via libera a questi test era arrivato a febbraio ed era stato definito un enorme passo avanti per la tecnologia self-drive in California. E’ indubbio che l’incidente avvenuto a Tempe, in Arizona, abbia rallentato questo processo. Come noto, una ciclista di 49 anni è stata investita e uccisa da una Volvo XC90 di Uber in modalità di guida autonoma.

Uber ha immediatamente interrotto i test e sta collaborando con le autorità nelle indagini sull’incidente. Come riporta il Mercury News, Uber ha lasciato scadere il proprio permesso a testare auto driverless in California. Alla deadline del 31 marzo non ha effettuato il rinnovo, quindi ora dovrà richiedere un nuovo permesso se vorrà svolgere test. E, come sottolinea la Motorizzazione californiana, “la richiesta non è un pro-forma“.

Waymo è un’altra delle società molto impegnate nello sviluppo della guida autonoma. “Siamo molto interessati ai test in California“, ha detto un portavoce. “Faremo tutti i passi necessari per effettuarli“. Sembra evidente come la prudenza, dopo l’incidente in Arizona, sia d’obbligo per ogni società.

Ultima modifica: 3 aprile 2018