L’Arizona sospende i test di guida autonoma di Uber

460 0
460 0

Doug Ducey, Governatore dell’Arizona, ha sospeso i test sulla guida autonoma di Uber. La decisione arriva dopo l’incidente mortale della settimana scorsa che ha coinvolto una ciclista. C’è da dire che, preventivamente, Uber aveva già sospeso le proprie prove. Ieri è arrivata la decisione ufficiale del Governatore. Attraverso una lettera ha informato del provvedimento Dara Khosrowshahi, Ceo di Uber.

La Cnn è venuta in possesso della lettera, nella quale Ducey sottolinea che il filmato dell’incidente è “inquietante e allarmante“. L’incidente è avvenuto a Tempe, in Arizona, dove da tempo sono permessi i test di guida autonoma su strade pubbliche. La ciclista 49enne è sbucata all’improvviso davanti alla Volvo di Uber da una zona d’ombra. Né i sistemi della vettura, né la presenza di un essere umano dietro il volante hanno potuto evitare l’impatto fatale.

Avevamo preventivamente interrotto tutti i test di guida autonoma dopo il tragico incidente della settimana scorsa“, ha detto un portavoce di Uber. “Continueremo ad aiutare gli investigatori in tutti i modi e manterremo il dialogo con l’ufficio del Governatore per discutere di ogni sua preoccupazione“.

Le indagini sono ancora in corso, nonostante inizialmente le autorità abbiano scagionato Uber da una responsabilità diretta nell’incidente. Le ripercussioni sono però visibili in tutta la nazione. Le autorità cittadine di Boston, ad esempio, hanno chiesto alle compagnie di fermare momentaneamente i test per rivedere le procedure di sicurezza.

Ultima modifica: 27 marzo 2018