Yescapa, l’AirBnb dei camper sbarca in Italia

1518 0
1518 0

Ogni anno anno, in Italia, sono oltre 8 milioni i viaggiatori che si spostano in camper e se ne immatricolano 4mila all’anno. Ma chi acquista un camper spesso lo lascia per gran parte del tempo in garage o in un deposito, con tutti i costi del caso: ora, invece, potrà metterlo a disposizione degli altri trasformandolo in un business.

Yescapa

Con Yescapa, una piattaforma di camper-sharing già soprannominata l’AirBnb dei camper, che sbarca in Italia questa settimana. L’idea arriva dalla Francia e si è tramutata in realtà nel 2012, grazie a due giovani imprenditori di Bordeaux, Benoît Panel e Adrien Pinson, che l’hanno ipotizzata proprio durante un viaggio in furgone. In cinque anni, oltre 150mila utenti hanno usufruito del servizio. Per un totale di 200mila giorni di noleggio tra Francia, Germania, Spagna, Inghilterra e altri Paesi europei.

Yescapa

Ma come funziona, nella pratica, Yescapa? Per chi non possiede un camper, spesso le opzioni di noleggio risultano troppo onerose. E allora si apre la piattaforma e si cerca un camper libero nel periodo giusto. Una volta scelta la città di partenza, si inizia a guardare se lì o nei dintorni sono presenti mezzi noleggiabili.

Si inserisce la data ed ecco che compaiono tutte le opzioni inserite dai proprietari dei veicoli. Modello, posti letto, prezzo giornaliero, dotazioni (lavastoviglie, portabici, barbecue, parabola), l’eventuale cauzione. E tutta una serie di altre variabili, dalla possibilità di utilizzarlo per viaggi all’estero a quella di poterci far salire anche il cane. Per poter noleggiare un camper su Yescapa, è necessario aver compiuto 23 anni. E il sito verifica con attenzione tutti i documenti, a tutela degli utenti.

Yescapa

Yescapa, prezzi bassi

I proprietari sono liberi di scegliere qualsiasi prezzo per il proprio veicolo. Seguendo la variabilità della stagione. In questo modo, il proprietario può ammortizzare le spese di manutenzione e gestione del camper durante il periodo di inattività in modo semplice e sicuro.

Mentre il locatario beneficia della socialità tra appassionati. E di prezzi inferiori rispetto alle comuni tariffe applicate dalle società di noleggio. Con un risparmio fino al 40%. In più, è offerta anche un’assicurazione multirischio con assistenza stradale 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

La piattaforma francese, però, più che spodestare gli attuali noleggi, spiega di voler «offrire una nuova soluzione tra privati basata su un modello collaborativo e complementare al tradizionale noleggio professionale».

Come AirBnb, nata per mettere a frutto la stanza in più o la casa vuota mentre andiamo in vacanza, anche Yescapa vuole creare un nuovo modo per sfruttare risorse non utilizzate. Puntando all’economia dell’accesso più che del possesso.

Elena Comelli

Ultima modifica: 18 aprile 2018