La prossima Volvo XC90 dirà addio al motore diesel

682 0
682 0

Volvo XC90 dirà addio ai motori diesel. La nuova versione del Suv svedese arriverà nel 2021 e nelle ultime settimane sono state diverse le indiscrezioni. Dalla guida autonoma fino all’elettrificazione. La nuova XC90 sarà prodotta negli Stati Uniti, a Charleston, e si dovrebbe basare su una versione aggiornata della piattaforma SPA2.

Questa architettura è stata pensata nell’ottica della riduzione di peso e soprattutto dell’elettrificazione. Infatti, secondo quanto riporta AutoExpress, la terza generazione di XC90 sarà offerta in versione benzina-ibdrida ed elettrica. Una conferma arriva anche dalle parole del Ceo di Volvo, Hakan Samuelsson, al sito inglese. “Dobbiamo darci delle priorità, non possiamo fare tutto”, ha detto. “Quindi se vogliamo essere più veloci nell’elettrificazione non possiamo dire sì a tutto. Per questo motivo la S60 non ha una versione diesel e anche i nuovi futuri modelli seguiranno questa strategia. Compresa la XC90”.

L’anno prossimo Volvo potrebbe operare un restyling dell’attuale seconda generazione di XC90. Niente di rivoluzionario, solo qualche aggiornamento in attesa dell’arrivo del nuovo modello nel 2021. Come ricordato all’inizio, il nuovo Suv avrà anche un sistema di guida autonoma di livello 4. Ovvero sarà in grado di accelerare, frenare e sterzare da sola. Consentendo di trasportare, come ha detto il vicepresidente senior Henrik Green, “dei passeggeri che dormono”. Ovviamente dove (e se) il codice della strada lo consentirà.

Ultima modifica: 12 luglio 2018