Volvo XC60, SUV di lusso, top per sicurezza e self drive

1218 0
1218 0

Volvo XC60, il SUV medio, ma di lusso e hitech, ha fatto il suo esordio al Salone di Ginevra. La seconda generazione del modello, prodotta a Torslanda, in Svezia, è dotata di  tecnologie avanzate. La funzione di assistenza alla sterzata Steer Assist è stata aggiunta al rivoluzionario sistema City Safety. L’Oncoming Lane Mitigation utilizza l’assistenza al controllo dello sterzo per ridurre il rischio e gli effetti delle collisioni frontali. Il monitoraggio dell’angolo cieco BLIS di Volvo si serve dello Steer Assist per ridurre il rischio di impatto nel cambio di corsia.

Il Pilot Assist, il sistema semi-autonomo di assistenza alla guida è in grado di gestire lo sterzo e la frenata fino a una  di 130 km/h su strade dotate di segnaletica definita, è disponibile a richiesta.

Top di gamma. La nuova Volvo XC60 monta  il motore benzina ibrido plug-in di Volvo T8 Twin Engine. Eroga 407 CV e ha un’accelerazione da 0 a 100 Km/h in 5″3 secondi. Il SUV arriverà sul mercato con i diesel D4 da 190 CV e D5. Quest’ultimo con tecnologia PowerPulse in grado di sviluppare 235 CV. Poi il benzina T5 da 254 CV e il T6 che, con turbo e sovralimentatore, arriva a  320 CV e 400 Nm di coppia.

Coccole a bordo. C’è nuovo sistema di climatizzazione quadri-zona CleanZone che elimina gli agenti inquinanti dannosi e le particelle provenienti dall’esterno.

Hitech

Il sistema di infotainment con servizi connessi di Volvo Cars, Sensus, e la app Volvo On Call sono stati oggetto di un’ottimizzazione grafica per renderne più agevole l’utilizzo. E’ disponibile la funzione di integrazione dello smartphone con Apple CarPlay e Android Auto.

 

Ultima modifica: 7 marzo 2017

In questo articolo