Volvo XC60 e XC90 con il mild hybrid

349 0
349 0

Nell’era della grande svolta, Volvo non sta a guardare. Anzi cavalca la rivoluzione elettrica che parte proprio dal 2019.

L’ad Michele Crisci, con i responsabili di comunicazione e stampa, Roberto Lonardi e Gianluca Fabbri, racconta la politica del marchio svedese (oggi proprietà dei cinesi di Geely).

Da quest’anno in avanti ogni nuovo modello Volvo sarà elettrificato, cioè ibrido plug-in, mild hybrid o puro elettrico. L’obiettivo dichiarato è quello di avere su strada, entro il 2025, 1 milione di Volvo elettrificate in tutto il mondo.

Sensibile alla questione ambientale, impegnato nella battaglia contro le plastiche, il marchio svedese ha creato due nuove piattaforme (SPA e CMA) capaci di favorire la conversione dei modelli a motore termico in veicoli elettrificati.

Nel 2022 nascerà una terza piattaforma, SPA2, per produrre auto solo elettriche. Per gestire quest’era di passaggio Volvo si affida a due tipi di tecnologie: il plug-in hybrid con ricarica alla spina e il mild hybrid, appena installato su XC90 e XC60, i due Suv top del marchio.

Il plug-in rappresenta la soluzione più efficente perchè consente di usare l’auto anche in modalità solo elettrica. Il motore termico è in posizione anteriore, quello elettico sul posteriore. Con potenze complessive che vanno da 262 a 405 cv.

Il mild hybrid è meno efficace nel taglio delle emissioni. Ma ha il beneficio di ridurre il carico del motore termico (sono disponibili sia benzina che diesel) e anche i consumi.

La soluzione dell’alternatore da 48 Volt che integra il sistema mild hybrid è apparsa così convincente sul piano dell’utilizzo quotidiano che Volvo la estenderà nel 2020 su tutta la sua gamma.

In attesa della XC40, la piccola di casa, in versione full electric, abbiamo provato XC60 mild hybrid ricavandone ottime impressioni. L’auto corre fluida con meno rumori a bordo e totale assenza di vibrazioni. Il motore è più brillante e reattivo nei cambi di marcia scanditi dal nuovo 8G automatico.

L’ibrido leggero performa bene su strada

Il supporto al motore endotermico in accelerazione e in salita è sempre puntuale. E così Volvo XC60 diventa ancora più facile da guidare e più briosa se hai voglia di spingere a fondo il pedale dell’acceleratore. Una formula davvero indovinata.

Giuseppe Tassi

Ultima modifica: 8 ottobre 2019

In questo articolo