Volkswagen usa i computer quantistici per battere il traffico

765 0
765 0

Volkswagen sta puntando forte sui computer quantistici. I tecnici di VW sono riusciti a sviluppare un programma di gestione del traffico che sostituisce le previsioni in città con calcoli più precisi.

In tal modo le società di trasporto pubblico, di taxi e i fornitori di servizi saranno in grado di utilizzare le proprie flotte in maniera più efficiente. Riducendo i tempi di attesa per i passeggeri. Volkswagen e l’azienda di informatica quantistica D-Wave presenteranno il progetto al WebSummit, conferenza di tecnologia di Lisbona.

I computer quantistici sono in grado di risolvere compiti molto complessi – come l’ottimizzazione del traffico – molto più velocemente dei supercomputer tradizionali. Il Gruppo Volkswagen vede un potenziale considerevole nell’utilizzo di questa tecnologia informatica all’avanguardia.

Le parole di Florian Neukart, Ricercatore Responsabile del CODE Lab Volkswagen di San Francisco

“VW sta procedendo con la ricerca sui computer quantistici orientata all’utilizzo pratico. E sta acquisendo competenze specialistiche essenziali. Vogliamo ottenere una profonda conoscenza delle applicazioni di questa tecnologia. Che potrebbe essere vantaggiosa per l’Azienda, a partire dall’ottimizzazione del traffico. Le società di trasporto pubblico e di taxi nelle grandi città sono altamente interessate a gestire la propria flotta in modo efficiente. Il nostro sistema di gestione ottimizzato grazie all’informatica quantistica potrebbe aiutare a concretizzare tutto questo”.

Volkswagen usa i computer quantistici per battere il traffico

Le parole di Bo Ewald, Presidente di D-Wave

La nuova era dell’informatica quantistica è la sua applicazione. E D-Wave ha lavorato per rendere possibile l’utilizzo di questa tecnologia fin dal primo giorno. Il lavoro innovativo che Volkswagen fa utilizzando i computer quantistici D-Wave per l’ottimizzazione del traffico è un esempio reale di come l’informatica quantistica può essere applicata sia sulla gestione del business sia sulla vita quotidiana”.

Gli algoritmi quantistici permettono calcoli precisi

Per sviluppare i nuovi sistemi di gestione del traffico, gli esperti Volkswagen prima analizzano con computer convenzionali dati di movimento resi anonimi (da smartphone o da trasmettitori nei veicoli) allo scopo di calcolare l’accumulo del traffico e il numero di persone coinvolte. Il secondo step
– l’ottimizzazione – è completato con un algoritmo quantistico. Per esempio, è possibile assegnare un numero preciso di veicoli a diversi “punti di richiesta” su base predittiva. Per garantire trasporto a tutti i passeggeri in attesa.

Ciò potrebbe eliminare costose inefficienze di mezzi di trasporto. Ad esempio di taxi e autobus, percorrenti distanze considerevoli a vuoto, lunghi tempi di attesa per i passeggeri o una scarsità di veicoli in aree ad alta domanda. Gli operatori del trasporto pubblico potrebbero aggiungere ulteriori corse agli orari fissi per allinearsi meglio alla domanda. Per Volkswagen, questo sistema di gestione del traffico ottimizzata grazie all’informatica quantistica potrebbe essere offerto come un nuovo servizio commerciale. Gli esperti del Gruppo vedono anche possibilità di applicazione per il loro algoritmo nelle infrastrutture del traffico e nella connessione fra veicoli. In modo particolare in relazione a quelli autonomi.

Gli esperti del Gruppo Volkswagen prima vogliono testare l’algoritmo a Barcellona dove esiste un database adeguato. Stanno cooperando con il provider di servizi per le telecomunicazioni Orange e la Terlaytics specializzata in data science. Come principio generale, l’algoritmo potrebbe essere adattato alle dimensioni di ogni città.

Volkswagen e l’informatica quantistica. Collaborazione anche con Google

Esperti IT (information technology) specializzati del Gruppo Volkswagen, inclusi data scientists, linguisti computazionali e ingegneri del software, lavorano insieme negli IT Lab di San Francisco e Monaco per sviluppare il potenziale dei computer quantistici per applicazioni che andranno a vantaggio del Gruppo. Il focus principale è la programmazione di algoritmi su computer quantistici. Che sottostanno a leggi differenti rispetto ai computer tradizionali. Nel campo dell’informatica quantistica il Gruppo Volkswagen sta collaborando con i partner tecnologici D-Wave e Google, che danno accesso ai loro sistemi agli esperti Volkswagen.

Ultima modifica: 6 novembre 2018