Volkswagen Taigo, prova su strada del Suv-coupé compatto e completo | VIDEO

2719 0
2719 0

Si scrive Volkswagen Taigo, si legge il Suv coupé per tutti. La Casa di Wolfsburg mette in strada uno sport utility sportiveggiante, più audace e capiente di T-Cross, ma meno impegnativo, come prezzo, di T-Roc.

In medio stat virtus

Taigo, che parte da 23.150 euro, è a metà strada, realizzato sulla piattaforma MQBA0, di T-Cross, ma più lungo, 427 centimetri contro 411, addirittura più di T-Roc, che si ferma a 4,23 metri. Capiente il bagagliaio da 438 litri una buona la abitabilità. Eì una Segmento B per listino, ma una Segmento C per alcune qualità.

Scarica ora: listino prezzi VW Taigo

Assemblato a Pamplona, discende dal VW Nivus nato in Brasile, ma le specifiche tecniche, motori sistemi di assistenza alla guida e tutto il resto, sono esclusive per l’Europa.

La silhouette più filante rispetto a T-Cross, oltre ai 16 cm in più di lunghezza ci sono gli otto centimetri in meno di altezza, 152 a 158 cm, che assieme al tetto spiovente rivelano le ambizioni del modello. Confermate anche dalle sette livree bi-colore disponibili oltre alle otto tradizionali.

Volkswagen Taigo accoglie con la qualità generale di VW, con molte plastiche morbide al tatto nella parte alta dell’abitacolo. Impeccabile, come la dotazione di serie, due allestimenti per l’Italia Life e R-Line (2.100 euro in più) è una delle frecce più acuminate del modello.

Di serie clima manuale, sistemi di assistenza alla guida di secondo livello (ACC, Lane Assist e Front assist) fari a led, plancia digitale con due schermi a partire da otto pollici, Android Auto e Apple CarPlay wireless e cerchi in lega a partire da 16 pollici. Un corredo di alto livello.

Ben coadiuvato dai motori, solo a benzina: il 3 cilindri da 1 litro da 95 e 110 cavalli e il 1.5 litri 4 cilindri da 150 cv, zero elettrificazione. Niente aiutino ibrido, VW conta sull’efficacia dei suoi propulsori endotermici, su questo e altri modelli.

Volkswagen Taigo, come va su strada

Testato su strada nella versione più ecumenica, il 110 cavalli nell’allestimento top R-Line con cambio DSG, al prezzo di 27.900 euro, Taigo ha espresso un ottimo carattere. A partire dalla posizione di guida, comoda per tutte le taglie. 

Il tre cilindri VW, che dispone anche di una discreta coppia, 200 Nm a 2.000 giri, sulle colline nei pressi di Verona ha sciorinato un passo fluido. Ben assecondato da un assetto indovinato.

Scarica ora: dati tecnici VW Taigo

Taigo ha un baricentro più basso, sei centimetri più vicina a terra la seduta rispetto a T-Cross. Giocoforza si corica meno in curva. Coadiuvato da uno sterzo docile in manovra, ma pronto quando il passo aumenta. 

Piacevole, non corsaiolo, ma preciso e equilibrato. Il cambio lavora bene in salita delle marce, meno vispo in scalata, ma sopratutto contribuisce all’efficienza. I consumi si avvicinano al dichiarato, 16 km/litro riscontrati in circa 150 km molto variegati.

Che significano oltre 600 km con il pieno del serbatoio da 40 litri di capacità. Per chi non viaggia solo in centro o percorre lunghissime tratte, non c’è bisogno di elettrificazione o Diesel. Il benzina garantisce costi di gestione, e acquisto, più che accettabili.

Taigo, più pronto in ripresa che in accelerazione, ha sciorinato un buon comfort di marcia e ascustico, proponendo un quadro di alto livello. 

Volkswagen Taigo, le foto su strada

Ultima modifica: 12 aprile 2022

In questo articolo