Volkswagen Passat 2019: il restyling per l’Europa

517 0
517 0

Pronta per il mercato europeo la nuova versione della Volkswagen Passat, al debutto ufficiale al prossimo Salone di Ginevra (7 – 17 marzo 2019) e nelle concessionarie da settembre 2019. Si tratta di un restyling che tocca principalmente le tecnologie e la tecnica, con l’inserimento di sistemi di guida assistita di ultima generazione e una versione ibrida.

Leggi anche: Volkswagen Passat 2020: il debutto al Salone di Detroit

Lo stile non cambia

Volkswagen Passat 2019 9
Volkswagen Passat 2019 (Foto: Volkswagen)

Esteticamente la nuova Passat non è cambiata poi molto, che sia in versione berlina, station wagon o Alltrack (un po’ più stile crossover): qualche differenza si nota nei fascioni e nella mascherina ridisegnati. Anche i cerchi, da 17, 18 o 19 pollici appaiono aggiornati.

Guida quasi da sola

Volkswagen Passat 2019 1
Volkswagen Passat 2019 (Foto: Volkswagen)

La prima vera novità, come anticipato, riguarda il sistema per la guida semi autonoma denominato Travel Assist, aggiornamento del pacchetto Iq.Drive di Volkswagen, che comprende già sistemi come la frenata automatica e parcheggio assistito. Si tratta di una tecnologia che, attraverso diversi sensori e una telecamera, permette al veicolo di mantenere in modo autonomo la corsia di marcia e seguire il flusso del traffico, rallentando o accelerando in base al tragitto e agli ostacoli. Il sistema però non permette una guida completamente automatizzata: se il conducente stacca le mani del volante, dopo dieci secondi il Travel Assist si disattiva.

Anche le luci sono di ultima generazione, con fari a led capaci di spegnersi automaticamente solo in alcuni punti in modo da creare un cono d’ombra che toglie l’abbaglio a chi arriva frontalmente.

Tecnologia a bordo

Volkswagen Passat 2019 4
Volkswagen Passat 2019 (Foto: Volkswagen)

Arricchisce il pacchetto tecnologico della Passat un nuovo sistema multimediale da controllare attraverso schermi touch da 6,5, 8 e 9,2 pollici. La connessione internet è garantita da una scheda sim integrata: non è dunque necessario collegare il proprio smartphone alla macchina. L’auto è inoltre dotata di assistente vocale dedicato: per attivarlo basta dire “Ciao Volkswagen”.

Si aggiunge l’ibrido

Volkswagen Passat 2019 8
Volkswagen Passat 2019 (Foto: Volkswagen)

Non cambia il catalogo di allestimenti per la Volkswagen Passat 2019, con i motori benzina 1.5 da 150 cavalli, 2.0 da 190 e 272 cavalli e i diesel 1.6 da 120 cavalli e 2.0 da 190 e 240 cavalli. Inedito invece è il sistema ibrido da 218 cavalli dell’allestimento Passat GTE, che combina un benzina 1.4 da 156 cavalli con un motore elettrico da 115 cavalli. È alimentato da un pacco batterie da 13 kWh, che promette un’autonomia in sola guida elettrica di circa 55 chilometri. Il tempo di ricarica è stimato in 6 ore e 15 minuti, attaccandosi alla rete domestica.

Ultima modifica: 6 febbraio 2019

In questo articolo