Volkswagen Golf ibrida, gamma completa con eTSI, eHybrid e GTE

682 0
682 0

Volkswagen Golf ibrida. la gamma elettrificata della ottava generazione, è composta da tre modelli mild hybrid con sistema a 48 Volt e due plug-in hybrid, con potenze da 110  a 245 cavalli. Sono le Golf 8 eTSI, eHybrid e GTE.

Scarica ora: Golf 8, listino prezzi

Le ibride “leggere”. Sono disponibili sul mercato Golf 1.0 eTSI da 110 CV e 1.5 eTSI da 150 CV, spinte dal primo sistema mild hybrid a 48 V eTSI del Marchio. Nei prossimi mesi arriverà un’altra versione mild hybrid a 48 V da 131 CV.

Nella dotazione di serie è sempre compreso il cambio a doppia frizione a 7 rapporti DSG. Gli allestimenti sono Life, Style ed R-Line. Sono efficienti: ad esempio sulla 1.5 eTSI 150 CV ( i consumi nel ciclo NEDC sono di appena 4,6 l/100 km, ovvero 21,7 km/litro. Il prezzo parte da 28.800 euro.

Golf eHybrid e GTE sono dotate di una batteria agli ioni di litio ricaricabile esternamente, la cui capacità è stata aumentata del 50% (per un totale di 13 kWh) rispetto al modello ibrido plug-in della settima generazione.

Possono essere alimentate dal motore elettrico o da un TSI (motore turbo benzina) dotato di coppia elevata o da entrambi i motori contemporaneamente.

Il sistema propulsivo della nuova Golf eHybrid sviluppa una potenza di sistema pari a 204 cavalli, E’ disponibile allestimento Style, votato al comfort.

In modalità puramente elettrica, è possibile percorrere fino a 80 chilometri, mentre l’autonomia complessiva si attesta su 870 chilometri (ciclo NEDC).  Il prezzo parte da 38.800 euro.

Golf GTE, decisamente più sportiva, dispone di un gruppo propulsore eroga una potenza di sistema pari a 245 cavalli.

La sinergia tra il motore elettrico e il TSI 1.4 raggiungr il livello di prestazioni dell’attuale Golf GTI. Golf GTE ha un’autonomia in modalità esclusivamente elettrica fino a 62 chilometri. L’autonomia complessiva è pari a 745 chilometri (ciclo NEDC). Il prezzo parte da 43.400 euro.

Scarica ora: Lisitno Golf 8 GTE e GTI

Volkswagen Golf ibrida, la gamma

Ultima modifica: 3 settembre 2020

In questo articolo