Virtual Drive su BMW iNext, il futuro delle guida autonoma ed elettrica

1039 0
1039 0

Sono ancora automobili o concentrati di tecnologia con quattro ruote ai lati? Difficile dire dove stia la verità. Forse la definizione di “Favorite Space” è quella giusta.

BMW al CES di Las Vegas, la fiera dell’elettronica, presenterà il Virtual Drive sulla sua iNext. Di cosa si stratta? Del futuro della guida, e del piacere connesso, a bordo del crossover elettrico dotato di self drive che la Casa Bavarese introdurrà sul mercato bel 2021.

Virtual Drive su BMW iNext al Ces 1

Cambia la prospettiva di uso dell’auto e di vita a bordo

BMW ha calato la maschera. Non sarà più (solo) un produttore di automobili. Ma anche (forse soprattutto) un fornitore di tecnologia e di servizi. Al Consumer Electronics Show, che si svolgerà dall’8 al 12 gennaio 2019, il Virtual Drive (giro virtuale) potrà essere effettuato su iNext.

Coadiuvato dal BMW Intelligent Personal Assistant, che si impegna a suggerire e pianificare i programmi di viaggio e anche le attività che si possono svolgere nel favorite space. Ovvero Videoconferenze, servizi, controllo remoto degli elettrodomestici e anche lo shopping.

Per una totale una interazione con l’ospite attiva nella modalità “ease”. Il tutto sarà accompagnato dai “virtual reality goggles”, che completeranno l’esperienza sensoriale completata da una installazionemixed-reality” posta nei pressi di iNext. Un pacchetto completo per immergersi completamente nel futuro.

Virtual Drive su BMW iNext al Ces 1

A bordo con per il Virtual Drive. Il viaggio comincerà in modalità  manuale, ma progressivamente il Virtual Drive di iNext assumerà il controllo. Con tutta la sua tecnologia, ma senza strafare.

A tenere i giusti “toni” provvederà il  designshy tech”, finalizzato proprio a visualizzare i prodigi tecnologici solo quando chiamati in causa o indispensabili.

Il complesso di sistemi va oltre i concetti di guida autonoma elettrificazione. Il Virtual Drive punta a cambiare le prospettive dell’auto.

BMW Vision iNext

 

Ultima modifica: 22 dicembre 2018