Vespa elettrica, Piaggio apre una nuova era. E Aprilia regala emozioni

445 0
445 0

Piaggio anticipa il futuro e scommette sui giovani. «Sono loro – ha detto il presidente Roberto Colaninno, presentando le novità portate dal Gruppo a Eicma – che dovranno rimediare ai nostri errori. Anche per quel che riguarda la salvaguardia dell’ambiente».

E a questo proposito, dopo una lunga gestazione, finalmente è stata partorita la Vespa elettrica, bella da vedere e facile da guidare. L’abbiamo già provata sulle strade dissestate del centro di Milano e si è destreggiata bene fra binari del tram, pavè traditore e masselli sconnessi.

Vespa Elettrica
Vespa Elettrica, si ricarica da casa in 4 ore. Autonomia di 100 chilometri

Un bell’oggetto, con un’autonomia di 100 km, più che sufficienti per muoversi in città. Si ricarica in 4 ore collegando il cavo alloggiato nel sottosella a una normale presa di corrente da 220 volt. Due riding mode, eco e power, e c’è pure la retromarcia. È prevista anche una versione X, «extender», fornita di un piccolo generatore a benzina che allunga l’autonomia a 200 km.

Aprilia RSV4 1100 factory
Aprilia RSV4 1100 factory

Le sportive di Noale

Tante emozioni allo stand Piaggio, a partire da Aprilia, il marchio sportivo per eccellenza della Casa, che presenta una fantastica RSV4 1100 factory, una superbike stradale da 217 cv a fronte di un peso di soli 199 kg, fornita di appendici aerodinamiche winglets (quelle della MotoGp) e di tanta elettronica.

Il nuovo motore ha la distribuzione a fasatura variabile delle valvole, un rapporto più lungo per quinta e sesta marcia, l’iniezione elettronica. Con il supporto delle valvole a farfalla dal profilo più aerodinamico. E centralina Magneti Marelli con mappatura specifica.

La dotazione di serie comprende il sistema Aprc con funzioni specifiche, come il dispositivo Cornering Abs multimappa con le modalità di guida Sport, Track e Race. Non solo.

Aprilia RS 660
Aprilia RS 660

In bella mostra c’è anche una concept, battezzata RS 660, che anticipa la nuova media sportiva di Noale con motore bicilindrico. Da cui nascerà un’intera famiglia di moto. Si tratta di una sportiva con telaio a doppia trave d’alluminio, con motore bicilindrico parallelo da 660 cc. Che è ricavato dal V4 di 1100 cc che equipaggia Tuono V4 e RSV4 1100 Factory. Ha una potenza che dovrebbe aggirarsi sui 100 CV.

Moto Guzzi V85 TT
Moto Guzzi V85 TT

La tutto terreno della Guzzi

In casa Moto Guzzi, invece, ecco la V85 TT, classica per mototurismo, con un serbatoio di 21 litri, altezza della sella di 83 centimetri, peso a secco di 208 kg e vano portaoggetti sotto la sella. Equipaggiata con il nuovo bicilindrico 850 da 80 cv di potenza, la V85 TT è dotata di riding mode (strada, pioggia e offroad). E di doppio faro anteriore a led.

Cesare Paroli

Vespa Elettrica

Ultima modifica: 12 novembre 2018