UnipolMove, per pagare pedaggio autostradale, multe bollo, i parcheggi nelle strisce blu, gli ingressi nella Ztl e il rifornimento di carburante

1076 0
1076 0

Pagare il telepedaggio autostradale. Ma anche, con facilitа, le multe, il bollo, i parcheggi nelle strisce blu, gli ingressi nella Ztl e il rifornimento di carburante. è quanto si può fare con UnipolMove, il device creato da UnipolTech con cui il gruppo Unipol debutta in un settore – quello dei servizi di pagamento elettronico dei pedaggi – prima in regime di monopolio e ora liberalizzato.

Dopo aver terminato un progetto pilota che ha coinvolto mezzi pesanti e leggeri e dopo aver ricevuto l’approvazione definitiva da Aiscat, infatti, il servizio UnipolMove è stato lanciato ed è giа acquistabile nelle filiali di UnpolSai distribuite sul territorio, ma anche sul sito dedicato, UnipolMove.it, e sull’App UnipolMove.

L’offerta lancio è gratis per i primi 6 mesi, poi costerà 1 euro al mese.Ma cosa è possibile fare con UnipolMove? Il device per il telepedaggio autostradale consentirа anche il pagamento di una serie di ulteriori servizi sempre collegati alla mobilitа: le multe, il bollo, i parcheggi, gli ingressi nelle Ztl, il rifornimento di carburante, le strisce blu. Insomma, un vero e proprio partner di mobilità a 360 gradi.

Strategicamente, UnipolMove permetterа a Unipol di confermare la leadership nel mondo della mobilità, arricchire di nuovi servizi la propria offerta, acquisire nuovi clienti e fidelizzare gli attuali e definire prodotti e servizi che possano andare incontro alle necessitа di un mercato sempre piщ esigente.Il gruppo Unipol conta 10 milioni di polizze auto ed è in grado di garantire la copertura dei bisogni del consumatore lungo tutto il ciclo di vita della vettura, grazie ai servizi forniti da UnipolService, con le sue 4.000 carrozzerie, UnipolGlass con i suoi 200 centri cristalli, UnipolAssistance, con i suoi 300 operatori per l’assistenza 24/7 e UnipolTech, leader nel campo della telematica con oltre 4 milioni di scatole nere (le black box) installate.

Il gruppo ha, inoltre, ampliato la propria proposta rivolta al segmento Auto con l’ingresso nel mercato del noleggio a lungo termine, grazie all’acquisizione di UnipolRental, che gestisce oltre 65 mila veicoli, e di una piattaforma online, Tenutabene.it, per la transazione di autovetture usate a favore dell’economia circolare.

«Siamo il primo operatore ad aver ottenuto la certificazione con la nuova normativa europea di servizio di telepedaggio europeo. Così, forti dei nostri 10 milioni di clienti assicurativi auto a cui poter proporre il prodotto, siamo entrati in un mercato dove fino a ieri non c’erano alternative – ha dichiarato Giacomo Lovati, Chief beyond insurance officer di UnipolSai –. Con questo servizio aggiungiamo un ulteriore tassello al piano di sviluppo della mobilitа, partito ormai parecchi anni fa, e che ci vede in grado di estendere la nostra offerta intorno ai bisogni del nostro cliente sempre partendo dal nostro prodotto core, ossia la polizza assicurativa».

Un piano partito 15 anni fa

La strategia di diversificazione dell’offerta di UnipolSai nell’automotive, del resto, parte da lontano, da quando, una quindicina di anni fa, la compagnia fu tra le prime al mondo ad investire nella telematica assicurativa con le prime scatole nere installate sulle automobili dei clienti. Oggi UnipolSai ne gestisce oltre 4 milioni e grazie ai dati raccolti ha potuto nel tempo segmentare la clientela in maniera importante permettendo di fare proposte e offrire servizi con una precisione chirurgica.

UnipolSai è leader in Italia nel settore dell’assicurazione RC Auto, con una quota di mercato pari a circa il 25% e vuole mantenere e consolidare questo primato, continuando ad investire per ampliare l’offerta commerciale, presidiando tutti i territori che sono attigui al mondo dell’auto. Dunque, UnipolMove si configura come l’ultimo chilometro di una strada di crescita il cui percorso è ben lungi dall’essere concluso.

Ultima modifica: 27 aprile 2022