Toyota Yaris GR Sport, l’ibrida in veste dinamica

1342 0
1342 0

Toyota Yaris GR Sport, arriva in Europa l’allestimento dinamico della Segmento B giapponeseSotto il vestito arrembante c’è sistema Full Hybrid Electric da 1,5 litri e 116 cavalli di potenza. Arriverà in Europa dal secondo trimestre del 2022.

Leggi ora: Toyota Yaris, la prova di QN Motori

Estetica

Arriva il nuovo colore esterno Dynamic Grey con tetto nero, dedicato al modello. Inediti anche i cerchi da 18 pollici con dettagli rossi che ricordano i colori del GAZOO Racing, la divisione corse di Toyota, e la griglia anteriore che vanta ora un nuovo design a rete con motivo a “G”. Un nuovo diffusore a forma di T dona un stile ancora più arrembante.

Il richiamo a GAZOO Racing c’è anche all’interno con i loghi specifici sul volante, sul poggiatesta del sedile, sul pulsante di accensione e sul display della strumentazione. I sedili presentano ora un rivestimento in Ultrasuede. Le cuciture rosse sono estese anche al volante in pelle traforata e al cambio.

I rivestimenti delle portiere, la console e il volante hanno rifiniture in grigio canna di fucile esclusive per GR SPORT.

Più dinamica

Toyota Yaris GR Sport dispone di sospensioni anteriori e posteriori ritarate per offrire prestazioni migliori. Gli ammortizzatori sono stati ottimizzati in modo che alle basse velocità reagiscano più rapidamente per offrire un feedback migliore dello sterzo e un maggiore comfort di guida.

Al posteriore le molle sono state ottimizzate per diminuire il rollio o il sollevamento delle ruote durante l’accelerazione e la frenata. Per garantire un’esperienza di guida fluida.

Il servosterzo elettronico è stato aggiornato per ridurre il ritardo dell’input del guidatore. Offre una maggiore precisione della traiettoria impostata e un feeling di guida migliore.

I supporti sottoscocca aggiuntivi migliorano la rigidità, la maneggevolezza e la stabilità del corpo vettura. Le prestazioni aerodinamiche sono state migliorate con rivestimenti aggiuntivi all’interno dei passaruota anteriori e posteriori per ridurre la resistenza all’aria.

 

Ultima modifica: 3 dicembre 2021

In questo articolo