La prima Toyota Supra andrà all’asta per beneficenza

444 0
444 0

Il Salone di Detroit del prossimo mese sarà il teatro dell’attesissimo ritorno sul mercato della Toyota Supra. Il primo esemplare della sportiva giapponese sarà però assegnato all’asta. Il ricavato sarà poi devoluto in beneficenza. L’asta è organizzata da Barrett-Jackson e si terrà il 19 gennaio in Arizona, a Scottsdale.

Il miglior offerente si porterà a casa il primo esemplare in assoluto della nuova Toyota Supra con numero di immatricolazione 20201. All’evento sarà in mostra un prototipo della vettura. Il modello vero e proprio sarà consegnato al proprietario a metà del 2019. La carrozzeria dell’esemplare messo all’asta sarà di colore grigio opaco, con calotte degli specchietti rosse e cerchi nero opaco.

All’interno la pelle di color rosso sarà il tema dominante, con un badge in fibra di carbonio a indicare come quello sia il primo esemplare in assoluto della nuova Supra. Il ricavato dell’asta andrà alla American Heart Association e alla Bob Woodruff Foundation. La presentazione ufficiale della vettura avverrà cinque giorni prima dell’asta. Il 14 gennaio sarà infatti svelata al Salone di Detroit.

I dettagli sulla vettura sono ancora scarni. Ieri è trapelata in rete una prima foto ripresa frontalmente di un esemplare ospitato su un container per le consegne. A spingere la Supra dovrebbe essere il sei cilindri Twin Power Turbo di derivazione BMW da 3.0 litri e 340 cavalli.

Ultima modifica: 13 dicembre 2018