Toyota e le sue “speciali”. La sportiva GR Supra e l’ibrida Corolla

1069 0
1069 0

Passione e tecnologia, Toyota rilancia alla grande l’offensiva europea con le due facce delle sue quattro ruote. La prima rappresenta un passionale ritorno al passato dopo ben 17 anni di silenzio: GR Supra è la quinta generazione della mitica sportiva giapponese.

La seconda esibisce il cuore Toyota, ovvero le vetture ibride del Marchio, quelle senza ricarica plug-in (zero minuti persi “alla spina”) con nuova Corolla, una compatta per tutte le stagioni, e la versione a trazione integrale di Prius, la madre di tutte le elettrificate.

Toyota GR Supra GT4 Concept
Toyota GR Supra GT4 Concept

Scalda i cuori nuovo GR Supra, vera samurai sportiva, che è stata presente a Ginevra nella versione di serie e con una concept più pepata. Trattasi di GR Supra GT4, realizzata dal reparto corse del Marchio Gazoo Racing (vincitore alla 24 di Le Mans nel 2018 con Alonso, tra l’altro) progettata e sviluppata per partecipare alle GT4 International Series.

Per dimostrare le potenzialità di auto da gara (prestata alla strada) delle due porte nipponica. GR Supra è realizzata in sinergia con un’altra signora della strada con BMW Z4. Con la quale condivide la piattaforma CLAR e la meccanica.

Toyota GR Supra
Toyota GR Supra

Ovvero il motore anteriore con 6 cilindri in linea e trazione posteriore: sarà prodotta a Graz, in Austria. Il propulsore eroga 340 cavalli e una coppia di 500 Nm, abbinato al cambio automatico a 8 rapporti. Accelera da 0 a 100 km/h in soli 4,3 secondi con il Launch Control.

Punta sul design sportivo, potenza, agilità e precisione, grazie al connubio tra il passo più corto e l’ampia carreggiata, pesi ridotti, baricentro ribassato e scocca ad elevata rigidità.

Il suono del motore, la sua risposta, il cambio, il sistema di sospensioni, quello sterzante e il differenziale autobloccante vengono automaticamente regolati con taratura dinamica quando si seleziona la modalità Sport. Arriverà sul mercato a fine estate 2019. Italia, sarà disponibile in un unico allestimento top di gamma Premium con un listino di 67.900 euro.

Toyota Corolla Trek
Toyota Corolla Trek

Toyota Corolla Hybrid, la prova su strada di QN Motori

Torna in Europa, nel resto del mondo non era mai cambiato anche il nome Corolla, che sostituisce Auris. L’auto più venduta del pianeta, 45 milioni di esemplari dal 1966, è disponibile in versione compatta a cinque porte e familiare Touring Sports.

Solo con powertrain green (benzina/elettrico) a due facce, Dual Hybrid. Col 1.8 che eroga, di sistema, 122 cavalli e 163 Nm di coppia e con il nuovo e più potente 2 litri, che abbinato a un propulsore elettrico a sua volta più prestazionale, scarica a terra complessivamente 180 cavalli e 202 Nm.

Corolla hathcback è lunga 4,37 metri di lunghezza, Touring Sports 4,65 m. Dotata di un pacchetto completo di sistema ADAS, è accreditata di un consumo medio di 5,6 litri/100 km. Il prezzo della 1.8 da 23.700 euro, quello della 2.0 da 31.850, ma le promozioni arrivano fino a 4.650 euro.

Ibrida e dinamica

Corolla è stata presente a Ginevra con alcuni allestimenti speciali. Per la cinque porte la GR Sport con il 2.0 Hybrid Dynamic Force e per la familiare Touring Sports la versione Trek. Realizzata con Trek Bicycle e dedicata al tempo libero.

Toyota Corolla GR Sport
Toyota Corolla GR Sport

Corolla Hybrid con Rav4 sarà l’auto ufficiale del prossimo Giro d’Italia. Infine Prius diventa la prima berlina Toyota a montare il sistema Hybrid AWD-i, la trazione integrale elettrificata. Si tratta di un sistema che sfrutta un secondo motore elettrico e un inverter collocato sull’asse posteriore e alimentato dalla batteria ibrida.

Prius a trazione integrale

È progettato per attivarsi automaticamente con velocità fino a 10 km/h, oppure quando i sensori dovessero rilevare condizioni di basso grip con velocità comprese tra i 10 e i 70 km/h. Le emissioni restano basse 85 g/km e il consumo dichiarato è di soli 3,6 litri di verde ogni 100 chilometri.

Ultima modifica: 25 marzo 2019