Toyota Highlander Hybrid, la prova del grande SUV | VIDEO

979 0
979 0

Toyota Highlander Hybrid è un grande SUV, di nome e di fatto. Lungo 4,96 metri, con un powertrain elettrificato da 248 cavalli e un alto rapporto qualità/prezzo: il listino in promozione parte da 47.200 euro. E’ la top di gamma di Toyota.

La quarta generazione del colosso, nato nel 2000 per il mercato americano e quello giapponese, arriva anche in Italia. Andrà a formare il poker di ruote alte a propulsione ibrida di Toyota con i cavalli di battaglia Rav4 e C-HR, ai quali a settembre si aggiungerà l’attesa Yaris Cross. Nel 2022 arriverà invece il crossover al 100% elettrico.

Highlander rappresenta l’espansione verso l’alto di gamma degli Sport Utility per Toyota. Dove non manca la concorrenza: Ford Edge ed Explorer, Hyundai Santa Fe, Kia Sorento e a prezzi più elevati Jeep Grand Cherokee e Volkswagen Touareg.

A questo proposito l’allestimento di partenza Trend offre di serie cerchi in lega da 18”, fari anteriori a LED, display da 8’’ con DAB, caricatore wireless e integrazione smartphone, clima automatico tri-zona, sedili in pelle sintetica Black, vetri oscurati, sedili anteriori riscaldati, sedile guida regolabile elettricamente e sistemi di sicurezza attiva e ADAS di livello 2 di guida assistita con il Toyota Safety Sense.

A crescere ci sono Lounge (52.200 euro) e la full optional Executive (57.200 euro) o con finanziamento con rate a partireda 349 euro o noleggio a lungo termine da 459 euro al mese.

Una cifra non banale, ma la quantità e la qualità sono davvero notevoli. La piattaforma TNGA-K, quella anche di Rav4, è stata ottimizzata per Toyota Highlander Hybrid: l’altezza da terra è di 20,2 centimetri, il baricentro è basso per il tipo di veicolo.

Scarica ora: Toyota Highlander, la scheda tecnica

Offre un passo di 285 centimetri e 7 posti veri, per adulti. Con un bagagliaio che col massimo di passeggeri a bordo parte da una capacità da 332 litri.

Ma con 5 persone offre un vano di carico piatto (658 litri) della lunghezza di ben 113 centimetri e con la seconda e la terza fila ribaltata può stivare fino a 1909 litri.  La seconda fila è scorrevole, con un binario di 18 centimetri, per sistemarsi al meglio a bordo.

Lo spazio non è certamente un problema e la grande Toyota offre anche le bocchette dell’aria per la seconda e la terza fila. Una vettura votata al comfort marcia, che abbiamo provato in ogni contesto, urbano, autostradale, collinare e statale, tra Roma e il lago do Bracciano.

Sette posti veri, per adultiIl powertrain ibrido di quarta generazione, con una potenza di sistema di 248 cavalli, la trazione integrale elettrificata – davanti spinge il 2.5 litri benzina da 190 cv e 239 Nm dietro il propulsore elettrico da 55 cavalli e 121 Nm – è un plus di provata efficienza.

Infatti c’è anche la funzione Trail Mode per districarsi da situazione più complicate. Sull’asciutto bastano e avanzano le tre modalità Eco, Normal e Sport, che il cambio e-Cvt a variazione continua asseconda quando il passo è fluido.

Non è nata per sprintare Highlander (anche se fa 8”3 nello 0-100) ma per offrire comfort, di marcia e acustico. Con un assetto pensato per accogliere, morbido, ma non dimesso. Il baricentro basso, le carreggiate larghe e un servosterzo elettrico non votato solo al traffico urbano la rendono pronta e sicura.

Ci sono 2.015 kg  da spostare, ma Highlander si muove con pregevole disinvoltura e il motopropulsore ibrido fa il suo dovere. Accreditato di un consumo di 6,6 litri/100 km (e di 149 g/km di CO2, ottimo rapporto potenza/emissioni) nel nostro test si è avvicinato al dichiarato, con una percorrenza 14 km/litro in un ciclo misto, senza usare particolari attenzioni. Un vero pezzo grosso, chapeau.

Scarica ora: Toyota Highlander, il listino prezzi

Toyota Highlander Hybrid, la galleria fotografica

Ultima modifica: 18 gennaio 2021

In questo articolo