Touareg, prova su strada: porta Volkswagen nel mondo del lusso | VIDEO

3408 0
3408 0

SUV che diventa ammiraglia: Touareg è la prima punta della gamma Volkswagen. Manifesto di tecnologia, votata alla sicurezza, al comfort e alla qualità di guida.

Tutti i segreti di VW Touareg

Qualche tempo fa QN Motori ve l’ha raccontata in anteprima, adesso l’abbiamo provata su strada. Nelle montagne tra Salisburgo e la Baviera, palestra ideale per verificare le doti del modello. Che oltre a dimensioni importanti, 4,88 metri di lunghezza, vanta una piattaforma importante. E realizzata sulla MLB Evo, la stessa di Lamborghini Urus e Bentley Bentayga. Pure di Porsche Cayenne e Audi Q7, le quali sono addirittura costruite nella stessa fabbrica di Touareg, a Bratislava, in Slovacchia.

Il design è filante, con una calandra molto vistosa: così la vuole il primo acquirente, il mercato cinese.

Innovision cockpit, spettacolare

Le novità d’effetto ci sono. L’Innovision cockpit, il doppio schermo digitale da 12,3 pollici nel cruscotto e touch da 15” in plancia. Spettacoloso e funzionale, si gestisce come un grande tablet o smarphone: immediato.  Sono tanti gli ADAS, i sistemi di assistenza alla guida. Particolare il Nightvision, a richiesta. Dispone di telecamera a raggi infrarossi che opera con i fari IQ.Light a Led Matrix. I quali con una telecamera possono distinguere e rischiarare con un flash situazioni di potenziale pericolo.

Lo spettacolare Innovision Cockpit

In Italia solo Diesel, per adesso

Touareg  parte da prezzo di 61.000 euro per la 3.0 TDI V6 da 231 cavalli: il 286 cv, sempre 3 litri, arriverà a 65.500 euro. ue gli allestimenti, Style ed Advanced, molto ricco, che comprende Innovision Cockpit.

E declinabile con gli interni Elegance e Atmosphere e con gli esterni R-Line e R-Line Black Pack. Al momento non sarà importato il V6 tre litri benzina da 340 cv. In “freezer” anche la versione ibrida plug-in da 367 cavalli, che esordirà in Cina.

Abbiamo portato su strada la versione 3 litri Diesel da 286 cavalli. Dotata di 600 Nm di coppia e con trazione integrale e cambio automatico ZF a otto marce di serie. Sulle strade alpine tra Germania e Austria ha mostrato un ottimo vigore, considerando la stazza importante (2.070 kg) e ingombri (1.98 metri di larghezza) da grande SUV.

Agile e precisa, mai stancante. Con un comfort eccellente e un bagagliaio principesco: capacità di carico di 810 litri con cinque persone a bordo.

La base tecnica è di altissimo livello. Garantisce sicurezza, agio e anche una guida dinamica su percorsi lunghi e anche tortuosi. Due plus a richiesta sono speciali.

Le quattro ruote sterzanti (3.000 euro) permettono scioltezza nello stretto: 11,2 metri il raggio di sterzata, come Golf. Le ruote posteriori sterzano in direzione opposta alle anteriori fino a 37 km/h. A velocità superiore sterzano nella stessa direzione conferendo maggiori stabilità e assetto. Unico neo, lo sterzo troppo turistico, non abbastanza diretto.

Notevoli anche le sospensioni pneumatiche (3.000 euro). Dall’assetto standard di marcia per affrontare il fuoristrada si alzano fino a 70 millimetri in più. A su asfalto oltre 120 km/h si abbassano fino a 25 millimetri. Efficienza totale.

Ultima modifica: 25 maggio 2018

In questo articolo