Tesla Model 2 sarà prodotta in Cina e venduta in tutto il mondo

539 0
539 0

Tesla Model 2, la “baby car” di Elon Musk sarà sviluppata e prodotta in Cina. Un passo importante, il modello compatto sarà la prima Tesla realizzata fuori dagli USA.

Baby Tesla è riduttivo, perché si tratterà di una vettura ben oltre i 4 metri di lunghezza, con una stazza paragonabile a Volkswagen ID.3 (426 centimetri)

Baby Tesla per la Cina, immagine della compatta elettrica
Anteprima del faro della piccola Tesla

Sarà assemblata  nella Gigafactory di Shanghai, capace nel 2020 di una produzione di 250.000 vetture, e sarà commercializzata in tutto il mondo, anche in Italia, a un prezzo tra i 20.000 e i 25.000 euro sul mercato locale. In Europa saranno più alti, per le tasse più alte e i costi di importazione. Comunque molto inferiori alla attuale Model 3.

Parole e musica di Tom Zhu, managing director per la Repubblica Popolare di Tesla in un intervista a Xinhua o “Agenzia Nuova Cina”, la storica agenzia stampa di stato. Dichiarazioni ufficiali.

Sarà ordinabile tra un anno

Tesla Model 2 sarà una compatta a cinque porte, carrozzeria a due volumi, prossima al debutto. I test su strada dovrebbero cominciare a metà 2021 e gli ordini potrebbero essere aperti nel 2022. Un arrivo a breve termine.

Sarà una creazione nel centro di ricerca e sviluppo di Shanghai. Stile, ingegnerizzazione e messa in strada saranno completati tutti in Cina. Zhu non ha indicato se sulla base di Model 3/Model Y ma con dimensioni più compatte o se si tratta di un progetto e di una piattaforma completamente nuovi. In questo caso i tempi sarebbero più lunghi.

Zhu ha detto. “Il massimo sforzo e rivolto a mettere nelle migliori condizioni i nostri ingegneri. L’obiettivo è di realizzare, dalla progettazione alla produzione un modello che sarà venduto in tutto il mondo”.

Tesla Model 2
Baby Tesla, il primo bozzetto ufficiale

Ultima modifica: 10 febbraio 2021