Tesla e il clima freddo, miglioramento via etere per più comfort e sicurezza

429 0
429 0

Gli aggiornamenti software over-the-air, o OTA, in sostanza via etere, sono un cavallo di battaglia di Tesla. Sempre più diffusi anche sui modelli gli altri costruttori. Restano un plus, sempre avanzato, per il Marchio di Elon Musk.

Siamo in pieno inverno, ecco una carrellata dei miglioramenti per il clim freddo, previsti dai più recenti OTA per i modelli di Tesla.

  • Model 3 e Y (con pompa di calore). Occorre toccare l’icona della ventola e seleziona “Acceso” per mantenere la climatizzazione attiva ad auto parcheggiata. Ulteriori miglioramenti includono un maggior potere riscaldante quando lo sbrinatore anteriore è attivo, e temperatura dell’aria più consistente. Quando si utilizzano i controlli del climatizzatore da remoto via app Tesla, il precondizionamento della batteria automatico è stato ottimizzato per consumare meno energia.
  • Model 3 e Y (senza pompa di calore). E’ sufficiente toccare l’icona della ventola e seleziona “Acceso” per mantenere la climatizzazione attiva ad auto parcheggiata. Quando si utilizzano i controlli del climatizzatore da remoto via app Tesla, il precondizionamento della batteria automatico è stato ottimizzato per consumare meno energia.
  • Model S e X Legacy. Basta toccare l’icona della ventola e seleziona “Acceso” per mantenere la climatizzazione attiva ad auto parcheggiata
  • Riscaldamento sedili automatico (solo Model 3 e Model Y). I sedili della prima fila possono ora regolare la temperatura automaticamente basandosi sulla temperatura nel veicolo e quella impostata sul climatizzatore.

Leggi ora: Tesla Model Y, la prova su strada di QN Motori

 

Ultima modifica: 26 gennaio 2022