Stellantis, gli azionisti contro Tavares «troppi 19 milioni di stipendio»

875 0
875 0

Troppo alto lo stipendio di Carlos Tavares“. Gli azionisti di Stellantis puntano i piedi e non le mandano a dire. L’assemblea a maggioranza, ovvero il 52,1%, ha bocciato la politica di remunerazione che assegna al CEO uno stipendio di 19,18 milioni di euro. Una cifra elevata.

Ha provato a smorzare i torni John Elkann, il presidente del Gruppo nato dalla unione di FCA e PSA. “Si tratta di un voto di consultazione e non vincolante, ma la Società terrà conto delle indicazioni. Bisogna tenere conto “dei risultati record raggiunti nel 2021. L’aumento di stipendio di Tavares rispetto a quello che aveva in PSA è dovuto al fatto che Stellantis è una azienda diversa e molto più grande”. Dichiarazioni in parte condivisibili.

Carlos Tavares e Maserati Granturismo Folgore

Facciamo i conti

Per partire, lo stipendio fisso di Tavares per il 2021 sarebbe di 1,98 milioni di euro. Al quale si vanno ad aggiungere 7,5 milioni di euro per la performance dell’anno, 2,4 milioni per il futuro pensionamento, 1,7 per l’operazione che ha portato alla nascita di Stellantis e 5,6 milioni per il piano di incentivazione al 2026. E qui si arriva a poco più di 19 milioni.

Qualcuno sostiene che sia solo la punta dell’iceberg. Phitrust, studio legale e società di gestione di portafoglio e piccolo azionista, sostiene che ai 19 milioni ne andrebbero aggiunti altri 32 di un pacchetto di azioni e un compenso a lungo termine di altri 25 milioni: si arriverebbe a 76 milioni di euro. Dal canto suo Stellantis invece ha confermato che la retribuzione autentica consiste ormai nei famigerati 19 milioni di euro.

Ci fra che farebbe storcere il naso anche al governo francese, azionista di Stellantis. Secondo il portavoce Gabriel Attal sarebbe “non normale” un compenso del genere, augurandosi una maggiore regolamentazione a livello Europeo. Ci saranno degli strascichi.

Leggi ora: in arrivo Ferrari 296 GTS, scoperta da sogno

Ultima modifica: 14 aprile 2022