Suzuki Across Yoru Web Edition, il SUV plug-in ibrido da 306 cavalli

344 0
344 0

Suzuki Across Yoru Web Edition è il primo “assaggio” del SUV plug-in ibrido della Casa giapponese (parente di Toyota Rav4). Disponibile in rete in serie limitata di 12 esemplari con tre tinte di carrozzeria: Bianco, Nero, Blu.

L’auto è ordinabile sul web. Il prezzo è di 47.900 euro in caso di rottamazione, grazie agli incentivi Suzuki abbinati a quelli previsti per le vetture le cui emissioni di CO2 rientrano nella fascia 21-60 g/km. Non basso, ma il pacchetto tecnico e la dotazione sono notevoli.

Il sistema plug-in ibrido e la trazione integrale elettrica

Suzuki Across Yoru Web Edition presenta due motori elettrici, il primo posto sull’asse anteriore e il secondo sull’asse posteriore, con potenze rispettivamente di 182 e 54 cavalli.  Queste due unità sono coadiuvate da un terzo motogeneratore, che svolge le funzioni di ISG (Integrated Start Generator) e fa dunque da alternatore, motorino di avviamento e, in caso di necessità, fornisce coppia aggiuntiva per la trazione.

Il motore termico è il benzina a quattro cilindri 2.5 a ciclo Atkinson. La sua potenza è di 185 cavalli, mentre l’efficienza termica è del 41%, superiore alla maggior parte delle unità a benzina tradizionali, che si fermano intorno al 35%. I motori elettrici ricevono invece l’energia necessaria da un pacco di batterie da 18,1 kWh.

Potenza e autonomia

La potenza di sistema è di 306 cavalliSuzuki Across Yoru Web Edition accelera da 0 a 100 in 6 secondi. Arriva fino a 98 km di autonomia in elettrico sui percorsi urbani e 75 km nel ciclo misto (valori WLTP).

Suzuki Across Yoru Web Edition
La vettura è progettata per muoversi in modalità elettrica. Il motore termico dà forza motrice alle ruote solo quando si accelera con decisione o si procede ad andatura sostenuta. Nelle altre situazioni resta spento o si avvia solo, a richiesta, per ricaricare le batterie.

Le quattro modalità di guida

  • EV. Così si avvia l’auto di default ed è quella che la fa funzionare come una vera e propria vettura elettrica.
  • Auto EV/HV. Questa modalità vede l’elettronica di controllo comandare il passaggio automatico dalla modalità elettrica a quella ibrida, in base allo stato di carica della batteria, allo stile di guida e al tipo di percorso affrontato.
  • HV. La funzione prevede l’impiego combinato del motore termico e di quello elettrico per esprimere il massimo delle prestazioni.
  • CHG. E’ la modalità di ricarica, che attiva il motore termico per ripristinare la carica delle batterie in assenza di una presa di corrente. Ciò permette di creare i presupposti per poter viaggiare in un secondo tempo in modalità elettrica, come durante un trasferimento autostradale seguito poi da un tragitto urbano.

La trazione integrale elettrica

L’architettura del sistema ibrido consente di sfruttare il motore elettrico posteriore per ottenere uno schema 4×4 privo di collegamento meccanico tra i due assi e capace di funzionare anche senza che sia necessario attivare il motore termico.

La ripartizione della coppia è gestita in modo automatico e intelligente dall’ AWD Integrated Management (AIM) e può variare dal 100% / 0% anteriore/posteriore al 20% / 80% anteriore/posteriore.

La dotazione speciale comprende cerchi in lega leggera da 19 pollici con finitura nera  lucida, che richiama la finitura dei passaruota e delle barre al tetto, i fari full LED, i fendinebbia, lo skid plate anteriore vetri privacy posteriori oscurati e i retrovisori esterni con indicatore di direzione integrato, riscaldabili e ripiegabili elettricamente.

Tutti i sedili sono riscaldabili, compresi quelli posteriori, al pari della corona del volante. Il sedile del guidatore è regolabile elettricamente. Il climatizzatore automatico bi-zona con modalità S-Flow è in grado di ottimizzare automaticamente il flusso d’aria in base al numero e alla posizione dei passeggeri rilevati.

L’impianto multimediale offre uno schermo touch da 9 pollici, che supporta Apple CarPlay, Android Auto e MirrorLink e integra il sistema Bluetooth. Nel quadro strumenti, digitale o analogico, a scelta  un secondo display a colori da 7 pollici configurabile a piacere correda la strumentazione.

I sistemi di sicurezza e assistenza alla guida

  • attentofrena” (PCS – Pre-Collision System) – frenata automatica d’emergenza con riconoscimento di pedoni e ciclisti;
  • guidadritto” (LTA – Lane Tracing Assist) – mantenimento attivo della corsia di marcia;
  • restasveglio” (VSW – Vehicle Sway Warning) – monitoraggio dei colpi di sonno e della distrazione del guidatore;
  • occhioallimite” (RSA – Road Sign Assist) – riconoscimento dei cartelli stradali e dei limiti di velocità, con eventuale adeguamento dell’andatura a essi, in combinazione con il cruise control;
  • guardaspalle” (BSM – Blind Spot Monitor) – monitoraggio degli angoli ciechi, con opposizione al cambio di corsia in presenza di altri mezzi-;
  • vaipure” (RCTA – Rear Crossing Traffic Alert) – monitoraggio degli angoli ciechi in manovra in retromarcia;
  • nontiabbaglio” (AHB – Automatic High Beam) – commutazione automatica abbaglianti-anabbaglianti in funzione del traffico;
  • fermolì” (PKSB – Parking Support Brake) – arresto automatico dell’auto in manovra quando sta per urtare un ostacolo fisso.

 

Suzuki Across Yoru Web Edition, la galleria fotografica

Ultima modifica: 18 settembre 2020

In questo articolo