I SUV intelligenti della nuova era. La grande sfida del lusso

797 0
797 0

Dove ci porterà la grande sfida dei Suv di lusso? Alla nascita di un concetto nuovo di vettura. Un ibrido in tutti i sensi, e non solo per il tipo di motorizzazione.

Sarà un’auto capace di grandi prestazioni, se richieste dal guidatore, ma anche perfettamente autonoma, in grado di amministrarsi da sola anche nelle situazioni più delicate, risparmiando stress e tensioni al pilota.

Se l’orizzonte della guida autonoma di quinto livello, quella che prevede che l’auto si rapporti con l’ambiente circostante e le altre vetture è ancora lontana da venire, gli ausili alla guida di oggi sono qualcosa che combina magia e sicurezza, effetti da cinema e salvaguardia della vita.

Mercedes GLE in Texas

Ne sono ancora più convinto dopo la prova della nuova Mercedes GLE in un ambiente come il Texas. Decisamente tagliato per sperimentare anche situazioni insolite o estreme. Da una parte c’è l’evoluzione del modernissimno sistema MBUX che oltre ai comandi vocali riceve anche quelli gestuali, già collaudati anche da altre case come Bmw.

BMW X5, la prova di QN Motori

Quel dialogo muto con l’auto, impartendo ordini con le mani che danzano nell’aria, ha un che di magico. Quasi un sogno di bambino che diventa realtà. Ma se ci spostiamo sul fronte sicurezza, ecco che «il Suv più intelligente del mondo», secondo la definizione di Mercedes, corregge la curva impostata male. Monitora il grado di attenzione del guidatore. Evita la sagoma scattante di un piccolo capriolo che si para dinnanzi all’improvviso sull’asfalto dell’autostrada.

E -Active Body Control

E nel regno dell’offroad, tra rocce, ghiaia, sabbie insidiose e guadi pieni di fango, quel gioiello che si chiama E -Active Body Control ti permette di fare qualsiasi cosa con la massima naturalezza, alzando e abbassando l’altezza di ciascuna ruota o innestando la modalità ballerina di cui raccontiamo a parte.

Ma su strada, dove serve la prestazione, dove i cavalli vanno scaricati a terra, GLE è davvero un cavallo di razza, un’auto dai connotati classici, nata anche per il piacere di guida. Forse è il capostipite di una nuova generazione di Suv. Nati per cavalcare questa epoca di passaggio.

Giuseppe Tassi

Ultima modifica: 27 novembre 2018